arezzo in toscana

Click here to load reader

Post on 29-Mar-2016

220 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Guida turistica di Arezzo, la città etrusca. Le principali cose da vedere e da fare. Piero della Francesca, Vasari, gli etruschi e i musei della città. Dal vino all'olio alla chianina per gustare i prodotti tipici della toscana.

TRANSCRIPT

  • ti presento la citt etrusca

    sapori eventi consigliarte

    InArezzo Toscana2 012

  • inascimentocon Piero della Francesca

    Piero della Francesca, pittore e matematico, stato una tra le personalit pi emblematiche del Rinascimento italiano e con la sua opera riusc in maniera meravigliosa a coniugare arte, geometria, razionalit. La sua produzione artistica influenz profondamente la pittura rinascimentale, grazie alla sua ricerca prospettica e alluso in funzione espressiva della luce. Fu il primo artista, 600 anni fa, ad applicare alla pratica pittorica la matematica e la geometria. Nato a Sansepolcro (1412 - 1492), Piero della Francesca lavor in numerose corti di citt italiane, ma mantenne sempre un profondo e intenso legame con le sue terre (nel 1442 risultava abitante a Borgo Sansepolcro dove era uno dei consiglieri popolari nel consiglio comunale), lasciando alcuni dei suoi pi importanti capolavori, attualmente conservati in musei, che creano un itinerario darte nel territorio. Ad Arezzo si ammirano i celebri affreschi del ciclo della Leggenda della Vera Croce che adornano la Cappella Bacci, ma anche opere come la Maria Maddalena allinterno del Duomo. Il percorso di Piero in Terra di Arezzo prevede poi tappe in Valtiberina, a Sansepolcro e a Monterchi. Nel suo borgo natio, sono custoditi al Museo Civico il Polittico della Misericordia, la Resurrezione, il San Giuliano e il San Ludovico, mentre il piccolo borgo di Monterchi regala la splendida Madonna del Parto. Elemento caratterizzante i dipinti e gli affreschi di Piero della Francesca inoltre il paesaggio, messo in evidenza con i suoi particolari anche da grandi viaggiatori del passato. Le colline e le valli tra Arezzo e la valle del Tevere si presentano ancora oggi, in alcuni tratti identici, a quelli che il maestro dipingeva nel Rinascimento.

    (Sia nel centro storico che nel territorio limitrofo,si possono trovare capolavori del Rinascimento

  • Piero della Francesca, painter and mathematician, was among the most emblematic of the Italian Renaissance and he managed to blend art, geometry and rationality in a marvellous way. His artwork deeply influenced Renaissance painting, thanks to his research of prospect and light. He was the first artist, almost 600 years ago, to apply maths and geometry to painting. Born in Sansepolcro (1412- 1492), Piero della Francesca worked in numerous Italian cities but always maintained strong links with his homeland (in 1442 he lived in Sansepolcro where he was a town councillor), leaving some of his most famous masterpieces, now kept in museums, which create an artistic itinerary in the territory.In Arezzo you can visit the famous Leggenda della Vera Croce frescoes in the Bacci Chapel and the Maria Maddalena in the Cathedral. The Piero itinerary in the province has visits to Valtiberina, Sansepolcro and Monterchi to admire more masterpieces.Characteristic of Piero della Francescas work are the landscapes which still today, in some areas, are identical to those painted by the great artist in the Renaissance.

    Renaissance with Piero della FrancescaWorks of art from the Renaissance (

    Dove Mangiare

    B Terra Di Piero P.za San Francesco 3 | Arezzo

    In pieno centro storico, una suggestiva enoteca con una ricercata selezione di vini toscani e non solo, da gustare come aperi-tivo o per accompagnare piatti tradizionali, salumi e formaggi provenienti da piccole aziende locali che sintetizzano il territorio, la passione e la qualit delle materie prime.

    Right in the historic centre this wine bar has an impressive selection of Tuscan Wines to taste as an aperitif or with tradi-tional dishes, cold cuts and cheeses from local producers.

    www.terradipiero.com | [email protected] tel. 0575.333182

    C graziella PaTio HoTelVia Cavour 23 | Arezzo

    Elegante e raffinato, ubicato allinterno del Palazzo de Giudici vicino agli affre-schi di Piero della Francesca. Le camere, ispirate ai viaggi di Bruce Chatwin, sono dotate di tutti i comforts come wi-fi gratu-ito e uso di Macbook.

    Elegant and refined, situated inside the Palazzo de Giudici near the Piero della Francesca frescoes. The rooms are inspi-red by the travels of Bruce Chatwin and have all comforts including free use of wi-fi and Macbook.

    www.hotelpatio.it | [email protected] 0575.401962

    Dove DorMire

  • rtecon Vasari e Cimabue

    Giorgio Vasari (1511 - 1574), pittore e architetto, uno degli artisti aretini pi importanti, fu grande amico e conoscitore di Michelangelo. E stato il primo storico darte, con il trattato Vite de pi eccellenti pittori, scultori et architettori pubblicato nel 1550, una pietra miliare della storiografia artistica, con la vita e le opere di oltre 160 artisti da Cimabue in poi. Come artista, si afferm soprattutto come architetto, con il progetto degli Uffizi e la ristrutturazione di Palazzo Vecchio a Firenze. Ad Arezzo un viaggio sulle tracce di Giorgio Vasari non pu che partire dalla sua dimora, Casa Vasari, che lartista acquist nel 1540 e restaur personalmente negli anni a seguire. Una visita consente di conoscere uno dei pochi esempi conservati di una casa dartista del tardo Rinascimento, sistemata su tre piani e dotata di giardino pensile. Al piano nobile si trova lappartamento con la Camera della Fama e delle Arti, la Camera delle Muse, la Camera di Abramo e il Salone del Camino decorati ad affresco e tempera dal Vasari e da alcuni suoi allievi con soggetti allegorici e celebrativi. Nel museo si trova anche lArchivio Vasariano che conserva lettere autografe di Michelangelo, Pio V e Cosimo I.Altra tappa aretina Piazza Grande, nel centro storico, dove lartista ha progettato le Logge. Inoltre nel Museo statale darte Medievale e Moderna si possono ammirare due opere pittoriche interessanti: il Convito per le nozze di Ester e Assuero uno dei dipinti su tavola pi grandi del Cinquecento italiano e lAllegoria dellImmacolata Concezione e lo stendardo dedicato a San Rocco.

    (Oltre a Piero della Francesca, arricchiscono il patrimonio artistico della citt opere di Vasari e Cimabue

    Crocifisso di CimabueLa visita nellarte aretina prosegue con Cimabue che nella chiesa di San Domenico ad Arezzo ha lasciato un imponente Crocifisso datato intorno al 1265-1270.Tornato al massimo splendore dopo un recente restauro, si pu apprezzare liconografia del corpo del Cristo molto arcuato che lo fa apparire quasi in altorilievo e aggiorna le rappresentazioni dellepoca realizzate in precedenza da Giunta Pisano e Coppo di Marcovaldo.

  • rtecon Vasari e Cimabue

    2011 marks five hundred years since the birth of Giorgio Vasari, one of the most famous artists from Arezzo. Painter and architect, he was a great friend of Michelangelo. He was the first art historian, with Lives of the best painters, sculptors and architects published in 1550 which includes the lives and works of more than 160 artists from Cimabue onwards. He was above all affirmed as architect with his work in the Uffizi and rebuilding of Palazzo Vecchio in Florence. In Arezzo, a journey following Giorgio Vasaris tracks cannot start anywhere else except in his home, Casa Vasari, which came into his possession in 1540 and was restored by himself over the following years. It is an opportunity to see the house of a late Renaissance artist, it has three floors and a hanging garden. On the noble floor the rooms are decorated by Vasari and some of his apprentices. In the museum is a Vasari Archive with letters from Michelangelo, Pio V and Cosimo I. Another venue is Piazza Grande where the artist designed the Logge. There are also two of his paintings to be seen in the Medieval and Modern Art State Museum.

    Cimabue CrucifixThe visit continues with Cimabues crucifix in the San Domenico church in Arezzo. Recently restored, you can appreciate the iconography of Christs arched body which seems almost to be in high- relief, an up-date on works by Giunta Pisano and Coppo di Marcovaldo.

    Art with Vasari and CimabueBesides Piero della Francesca, Vasari and Cimabue enrich the artistic patrimony

    (Dove Mangiare

    D risToburger by CrisPi'sVia Crispi 10-12 | Arezzo Dal nome italo-americano, il RISTOBUR-GER fa comprendere allistante la sua peculia-rit culinaria: veri hamburger di carne chianina toscana, rigorosamente certificata, accompa-gnati da pane fragrante di giornata e patate frit-te al momento. Inoltre ottimi piatti con prodotti del territorio, birra artigianale di ottima qualit!

    From its Italo-American name, decidedly ori-ginal, you instantly know what the RISTO-BURGER is about: real beefburgers made from Tuscan Chianina meat, certified, with its great flavour, with freshly baked bread and freshly fried chips. Excellent dishes made with local produce, good quality artisan beers.

    Tel. 0575.22873 [email protected]

    E risToranTe branCaleoneVia Oberdan, 61 | Arezzo

    La cucina, tipicamente toscana, rielaborata con gusto e sobriet per esaltarne i sapori aretini, gra-zie anche alla cantina che vanta i migliori vini del territorio e non. Il Locale finemente ristrutturato e climatizzato e si compone di 4 sale comunicanti indipendenti, dotate di maxi schermi per un totale di 80 posti. Durante la stagione estiva possibile mangiare allinterno di un ex oratorio del 500.

    Typical Tuscan cooking revisited to highlight fla-vours of Arezzo, good local and national wines. Finely restored premises, air conditioned with 4 separate dining rooms, seats 80, with maxi-screen. Karaoke and dancing in winter. In summer eat in the 16th century ex-oratory, see it to believe.

    Men turistico a 15. tel. 0575.401500 - 334.8835781 | www.osteriabrancaleone.it

    Dove Mangiare

  • usei e Pieviricchi di storia

    ChiesadiSantaMariadellaPieveNel centro storico si innalza questa chiesa che rappresenta uno dei simboli della citt. Di origi-n