copyright@ p. arnaldo pangrazzi m.i. al femminile: quattro archetipi al maschile: guerriero padre

Download Copyright@ P. Arnaldo Pangrazzi M.I. al femminile: quattro archetipi al maschile: guerriero padre

Post on 21-Feb-2019

216 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

Copyright@ P. Arnaldo Pangrazzi M.I.A cura di: Gina Martinez 1

FAMIGLIA DI ORIGINE ED

ENNEAGRAMMA

P. Arnaldo PangrazziRICOSTRUTTORI (FI) 6-7 DICEMBRE 2014

TRE FAMIGLIE

9

8 1

7777 2222

6 3333

5555 4444

GARDENIA

ROSA

LOTOSTELLA ALPINA

MARGHERITA GIRASOLE

GIGLIO

VIOLETTA

PAPAVERI

ARCHETIPO(APPARTENENZA

AD UNA FAMIGLIAPI GRANDE)

UNIMPRONTA STAMPATA NELLINCONSCIO COLLETTIVO.

DEFINISCE IL MODO DI ESSERE DI UN INDIVIDUO E DI INTERPRETARE UNA

GRANDE STORIA NELLA VITA.

MADRE

AMAZZONE SENSITIVA

COMPAGNA

QUATTRO ARCHETIPI AL FEMMINILE:

QUATTRO ARCHETIPI AL MASCHILE:

GUERRIERO

PADRE

SAGGIO

ESPLORATORE

MADRE

AMAZZONE SENSITIVA

COMPAGNA PADRE

SAGGIO

ESPLORATORE

GUERRIERO

FAMIGLIE E SOCIET ATTUALE

PRIMATO DELLINDIVIDUO(AUTONOMIA)

INDIVIDUALIZZAZIONE DEI PERCORSI DI VITA

SPOSTAMENTO DEI VALORI(LIBERT E UGUAGLIANZA PI CHE RAPPORTO CON AUTORIT E SACRIFICIO)

ALCUNI FENOMENI:

RISTRUTTURAZIONE DELLE RELAZIONI(TRA UOMINI E DONNE, GENITORI E FIGLI)

PRESSIONE DEL TEMPO(ACCELLERAZIONE)

PRECARIET AFFETTIVA, IN PARTICOLARE DEI GIOVANI

Copyright@ P. Arnaldo Pangrazzi M.I.A cura di: Gina Martinez 2

FENOMENI DEMOGRAFICI RILEVANTI

CALO DELLANATALIT

ALLUNGAMENTODELLA VITA

NUOVI MODELLIDI FAMIGLIA

MOLTEPLICIT E COMPLESSITDI REALT FAMILIARI

FAMIGLIE NUCLEARI

FAMIGLIE POST SEPARAZIONE

FAMIGLIE MONOPARENTALI

FAMIGLIE PLURINUCLEARI

FAMIGLIE CON COPPIA OMOSESSUALE

FAMIGLIA NUCLEARE

SUPPORTO EMOTIVO

FORMAZIONE E SOCIALIZZAZIONE

RIPRODUZIONE BIOLOGICA

RICERCHE CONFERMANO CHE LA STRUTTURA MIGLIORE PER

ASSICURARE:

GUIDA NELLO SVILUPPO

STABILIT ECONOMICA...

LO SVILUPPO DELLA FAMIGLIA

FAMIGLIADI ORIGINE

Copyright@ P. Arnaldo Pangrazzi M.I.A cura di: Gina Martinez 3

GRUPPO DI PERSONE, AFFILIATE DA LEGAMI CONSANGUINEI O

LEGALI, CHE TENDE ALLO SVILUPPO DEI SUOI MEMBRI

FAMIGLIA

LA FAMIGLIA IL PRIMO LABORATORIO SOCIALE IN

CUI SI IMPARA A:

AMARE

CONVIVERE

COMPETERE

COOPERARE

GIOIRE

SOFFRIRE

DONARE

AVER FIDUCIA

GIUDICARE

CRITICARE

ESPRIMERSI

PERDONARE

APRIRSI

CICLO DI SVILUPPO

NASCITA

BAMBINO

RAGAZZO

ETADULTA

VECCHIAIA MORTE

EVOLUZIONE DEL PROGETTO FAMIGLIA

FORMAZIONE DI COPPIA

FAMIGLIA CON BAMBINI

FAMIGLIA CON ADOLESCENTI

FAMIGLIA CON GIOVANI ADULTI

FAMIGLIA CON PERSONE ANZIANE

FAMIGLIA IN LUTTO (VEDOVANZA)

COMPITI DELLA FAMIGLIA

COMPITI DI BASE(TRASMISSIONE DELLA VITA, TRASMETTERE AMORE E SICUREZZA...)

COMPITI EVOLUTIVI(ACCOMPAGNAMENTO NEL CICLO VITALE DALLINFANZIA ALLADOLESCENZA, ALLETADULTA, ALLA VECCHIAIA. EDUCARE ALLA COMUNICAZIONE, ALLAUTOSTIMA, ALLINDIPENDENZA)

COMPITI IMPREVISTI(IMPATTO CON LA MALATTIA, INCIDENTI, SOFFERENZA, MORTE, LUTTO)

ELEMENTI COSTITUTIVI DELLA FAMIGLIA:

IL POTERE (ATTRIBUZIONE E UTILIZZO)

LA MORALE (CI CHE GIUSTO O SBAGLIATO)

IL GENERE (DIFFERENZE DI RUOLI E ASPETTATIVE)

Copyright@ P. Arnaldo Pangrazzi M.I.A cura di: Gina Martinez 4

LE PROBLEMATICHE INTERNE ED ESTERNE

LA CURA DEI MEMBRI

DUE PROCESSI CHIAVE NEL VISSUTO FAMILIARE:

STABILIT(NORME, DIFESA IDENTIT,

AUTORIT, STRUTTURE..)

CAMBIAMENTO(EVOLUZIONE, ADATTABILIT,COLLABORAZIONE, APERTURA

AL NUOVO...)

IL CAMBIAMENTO SI REALIZZA A VARI LIVELLI:

INDIVIDUALE(PROPRIA IDENTIT,

SVILUPPO FISICO, COGNITIVOED EMOTIVO, SCELTE

DI VITA...)

INTERPERSONALE(MODI DI RELAZIONARSI,

AMICIZIE, CONFLITTUALIT,ABILIT COMUNICATIVE, ESPRESSIONE EMOTIVA...)

SOCIALE(INFLUSSI ESTERNI,

CONDIZIONAMENTI CULTURALIED ECONOMICI, CAMBI

STRUTTURALI...)

FAMIGLIETENDENZIALMENTE

SANE E PROBLEMATICHE

FAMIGLIE SANE (VIRGINIA SATIR)

1. EQUILIBRIO EMOTIVO

2. PROMOZIONE DEL RISPETTO E VALORIZZAZIONE DI OGNUNO DEI COMPONENTI

3. COMUNICAZIONE E COESIONE TRA I MEMBRI

4. POSITIVO RAPPORTO CON LA SOCIET

5. STABILIT(NORME E REGOLE CHIARE)

6. FLESSIBILIT DI RUOLI

Copyright@ P. Arnaldo Pangrazzi M.I.A cura di: Gina Martinez 5

FAMIGLIE PROBLEMATICHE

AUTORITARISMO / IMPOSIZIONI

CRITICA DISTRUTTIVA DEI MEMBRI

ASSENZA DI PERSONE SIGNIFICATIVE

CARENZA DI AFFETTO E DISTANZA INTERPERSONALE

DISORGANIZZAZIONE INTERNA

PRESENZA DI PROBLEMI SPECIFICI (ES. ALCOOL, MALATTIA MENTALE, INCESTO)

FAMIGLIEENNEAGRAMMATICHE

I TRECENTRI

8

9

1

2

3

4

6

5

7

9

8 1

7777 2222

63333

5555 4444

DISCERNIMENTO

(RISENTIMENTO)

SERVIZIO(ADULAZIONE)

EFFICENZA(EGOCENTRISMO)

SENSIBILIT(MALINCONIA)

SAGGEZZA(AVARIZIA)

RESPONSABILIT(TIMIDEZZA)

OTTIMISMO(EVASIONE)

FORZA(VENDETTA)

ARMONIA(INDOLENZA)

TEORIA DELLE

FRECCE

ORDINE

BISOGNI

OBIETTIVI

SENTIMENTIRISERVATEZZA

LEGAMI

STIMOLI

POTERE

ARMONIA

ATTENZIONE NELLE

RELAZIONI

1111

2222

3333

44445555

6666

7777

8888 9999

ENNEATIPIE PROGRAMMA GENITORIALE

BIODECODIFICAZIONE, PROGRAMMA

GENITORIALE ED ENNEATIPI

Maria Txusa Balbas

PROGRAMMA GENITORIALE

Copyright@ P. Arnaldo Pangrazzi M.I.A cura di: Gina Martinez 6

PROGRAMMA GENITORIALE

IL PROGRAMMA GENITORIALE INIZIA DAL CONCEPIMENTO, FINO ALLA NASCITA E AI PRIMI 3 ANNI DI VITA

IL PROGRAMMA GENITORIALE (LE ASPETTATIVE SPESSO INCONSCIE) DEI GENITORI SUI FIGLI CONTRIBUISCONO ALLO SVILUPPO DI UN DETERMINATO ENNEATIPO CON :

PUNTI FORTI

PUNTI DEBOLI

LENNEATIPO LA CHIAVE PER CAPIRE A QUALI CONFLITTI LA PERSONA VULNERABILE E A QUALI MALATTIE PREDISPOSTA

SI DIVENTACOSCIENTI DELPROGRAMMA GENITORIALEATTRAVERSO: 9

1

2

3

45

6

7

8

ENNEAGRAMMAENNEAGRAMMA

91

2

3

45

6

7

89

1

2

3

45

6

7

8

ENNEAGRAMMAENNEAGRAMMA

PROGETTO SENSO DEI NOVE TIPI

1. BAMBINO ATTESO PER SOSTITUIRE IL CONIUGE O PER MIGLIORARE LA SITUAZIONE

2. BAMBINO ATTESO PER SODDISFARE LE ESIGENZE DEGLI ALTRI. FORTE GENITORIALIT

3. BAMBINO RIPARATORE, ATTESO PER RISOLVERE I PROBLEMI (MEDICI, ECONOMICI)

4. BAMBINO RIFIUTATO, CAPRO ESPIATORIO, ASSORBE LE SOFFERENZE DI GENERERAZIONI PRECEDENTI

5. BAMBINO NON ACCOLTO, COME SE NON ESISTESSE, MANCA IL LEGAME CON LA MADRE

6. BAMBINO EROE, ATTESO PER PRENDERSI CURA DELLA FAMIGLIA, OCCUPARSI DEGLI ALTRI. FEDELT E LEALTAL GRUPPO

7. BAMBINO ATTESO PER RALLEGRARE MAMMA E PAP

8. BAMBINO ATTESO COME SALVATORE DEI GENITORI E DEL MONDO

9. BAMBINO ATTESO COME RICONCILIATORE PER MEDIARE CONFLITTI GENITORIALI O FONDERSI CON I LORO DESIDERI

RADIOGRAFIA FAMILIARE

COMPRENSIONE DELLA PROPRIA STORIA FAMILIARE E IDENTIFICAZIONE DI DINAMICHE E TENDENZE CHE LA HANNO CARATTERIZZATA

RICONCILIAZIONE CON IL PROPRIO PASSATO(FERITE E REALIZZAZIONI)

Copyright@ P. Arnaldo Pangrazzi M.I.A cura di: Gina Martinez 7

RICERCA DI SENSO IN QUANTO AVVENUTO (SGUARDO PI OBIETTIVO, RICOMPORRE I TASSELLI DEL MOSAICO, RE-INTERPRETANDO GLI EVENTI)

LETTURA INTROSPETTIVA DI ALCUNE VARIABILI (ENNEATIPO, MODI DI GESTIRE LINTIMIT E I CONFINI) CHE HANNO INFLUENZATO IL PROPRIO MODO DI ESSERE NEL MONDO

C UN FUTURO SOLO PER CHI

IN SINTONIA CON IL PASSATO

IL BAMBINO CHE ERAVATE UN TEMPO CONTINUAA SOPRAVVIVERE DENTRO IL VOSTRO GUSCIO DI

ADULTO. CHE CI PIACCIA O NO, SIAMOSIMULTANEAMENTE IL BAMBINO CHE SIAMOSTATI, CHE VIVE NELLATMOSFERA EMOTIVADEL PASSATO E SPESSO INTERFERISCE NEL

PRESENTE, E UN ADULTO CHE CERCA DI DIMENTICARE IL PASSATO E DI VIVERE

TOTALMENTE NEL PRESENTE. IL BAMBINO CHESIETE STATO PU INTRALCIARE O FRUSTRARE

LE VOSTRE SODDISFAZIONI DA ADULTO,IMBARAZZARVI E TORMENTARVI, FARVI

AMMALARE OPPURE... ARRICHIRE LA VOSTRAVITA.

W. HUGH MISSILDINE, YOUR INNER CHILD OF THE PAST

GENITORI

NONNIMATERNI

NONNIPATERNI

MADREPADRE

FIGLI

ALBERO DI FAMIGLIAGEOGRAFIA DELLA FAMIGLIA

LA STORIA DELLA FAMIGLIA INTERPRETATA ATTRAVERSO ALCUNI

FILTRI PRINCIPALI:

LE IMPRONTE FONDAMENTALI

SIMILITUDINI E DIFFERENZE

LINTIMIT (LE RELAZIONI)

I CONFINI (LE REGOLE)

LA PROPRIA POSIZIONE IN FAMIGLIA (RUOLI INTERPRETATI)

IMPRONTE FAMILIARI

COMPITI FONDAMENTALI DELLA FAMIGLIA

1. EDUCARE ALLAMORE E ALLINTIMIT:

ATTRAVERSO LO SVILUPPO DI LEGAMI E ATTACCAMENTI

RISCHIO: SENSO DI ABBANDONO, EMARGINAZIONE, VUOTO

2. EDUCARE ALLA SEPARAZIONE E AL RISPETTO DELLE DIFFERENZE:

ATTRAVERSO LA CAPACIT DI STABILIRE LIMITI E DEFINIRE I CONFINI

RISCH