fatto di sport 52

Download Fatto Di Sport 52

Post on 03-Jun-2018

220 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • 8/13/2019 Fatto Di Sport 52

    1/30

    Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008 del 28/02/2008

    ALL'INTERNO GLI

    ARTICOLI DEL

    NUOVO CORSO DI

    GIORNALISMO

  • 8/13/2019 Fatto Di Sport 52

    2/30

    2

    3 Fatti Di Napoli, Napoli umiliato da Denis;

    4 Repetita Juvent, Chievo battuto 3 - 1;5 Grande Roma, battuta la Samp;

    6 Fiorentina - Inter, cade la viola;

    7 Le altre partite, vincono Torino e Parma;

    10 Un occhio allestero, i principali campionati europei;

    13 Fatto di Calciomercato15 Campionato primavera, 15 giornata;

    14 Fatto di tutti gli Sport;

    18 Scoviamo gli sport

  • 8/13/2019 Fatto Di Sport 52

    3/30

    Grande malinconia nel tunnel del Mapei Stadium, per la prima volta Paolo Cannavarorivede i suoi compagni, come avversari. Tutta la squadra azzurra, o meglio gialla, saluta ilsuo ex capitano con un abbraccio emozionante prima di entrare in campo. Lexazzurrocon la maglia verde nero che poco gli dona, visibilmente commosso di chi sa di dover

    scendere in campo per combattere una battaglia non sua, contro la sua gente. Gente chenon lo ha mai dedicato e che gli riserver per sempre un posto nel cuore, solo applausi estriscioni per lui.

    Benitez schiera Rafael tra i pali Maggio, Fernandez,Albiol, Ghoulam, Behrami, Dzemaili, Insigne, Hamsik,Mertens, Higuain.Mentre tra le file dei verde nero:Pegolo; Ariaudo, Cannavaro, Antei; Gazzola,Marrone, Brighi, Longhi; Sansone, Berardi, FloroFlores. Batte il Sassuolo e il Napoli subito offensivocon un capitano Hamsik in gran forma pi volte adun passo dal concretizzare, molto bene anche il neo

    acquisto Ghoulam che finalmente al 37 passa aDzemaili che infila nella rete avversaria. Due azionipericolose dellex Cannavaro che per trovano unprontissimo Rafael. Grande azione di Insigne adinizio secondo tempo che da sinistra, con un tiro agiro, batte Pegolo. Altra azione strabiliante di

    Insigne che davanti la porta sbaglia.Al 91 lultimo brivido lo regala Mertensche di poco finisce tra le mani dellestremodifensore avversario.Unica nota stonata della giornata azione pericolosa di Cannavaro cheatterra Higuain, che viene sostituito da Pandev. Brutto k.o per largentino che vienecolpito alla schiena. Vincere aiuta a vincere e il Napoli conquista la seconda vittoria di fila

    in Campionato dopo la stupenda vittoria contro la Roma che ha regalato la finale di CappaItalia. Se vero che il Napoli si trover a giocare due partite alla settimana, puntandotutto sulle Coppe, anche vero che in Campionato Benitez punta alla seconda posizione.

    Karina Ornella Palomba

  • 8/13/2019 Fatto Di Sport 52

    4/30

    Dodici vittorie di fila condite da 36 gol. Questo il rullino di marcia dellaJuventus nel suo Stadium. Quella di Conte unarmatainvincibile doveun semplice pareggio come quello al Bentegodi per 1-1 dello scorsoturno di campionato viene interpretato come il pi brutale dellesconfitte. Soprattutto se il Master Commander Antonio Conte, che pertutta la settimana ha messo in riga tutti i suoi uomini per farli tornare allamassima concentrazione ripetendo allo sfinimento il suo credo: lumilt.

    Il repetita iuvant, o juvent, da subito i suoi frutti (e Pogba che hatestato la comodit delle poltroncine in panchina per tutto il match, lo sabene) e i bianconeri schiantano i clivensi per 3-1, confermando la leggedello Stadium: la media gol in casa perfettamente di 3 gol a partita...inpoche parole lasciate ogni speranza a voi che entrate.Le formazioni si schierano in campo a specchio, ma il 3-5-2 di Corini(camuffato in un 5-3-1-1) un bunker difensivo. Conte, oltre alfrancesino concede un turno di riposo anche a Tevez (con Chiellini e

    Barzagli infortunati) e manda in campo Ogbonna, Caceres, Marchisio eGiovinco. La Juve impone subito i suoi ritmi ed al 17Asamoah dopo averdialogato con un uno-due con Llorente, si accentra e nonostante gli 8giocatori clivensi a tentare di arginarlo si sposta la palla sul sinistro e dafuori area brucia Agazzi. I bianconeri continuano la partita con il pilotaautomatico e Corini pu solo tentare di prendere meno gol possibili epassa al 5-3-1-1 ma al 29Pirlo calcia su punizione la sua maledetta,Agazzi respinge e Marchisio la ribadisce in rete: 2-0 e partita che si avviaverso la fine dei primi 45 minuti.Ripresa shock: Corini da un segnale importante ai suoi inserendoPellissier ai danni di Stoian ed al 6riaffiorano i fantasmi del Bentegodi.Lichtesteiner, in area, respinge la palla sulla schiena di Ceceres, chesupera in pallonetto Buffon e da vita allautogol dellanno. Dopo il 2-1, laJuve sbanda e sbaglia cose semplici. Lincubodi Verona dietro langolo.Ma al 13Pirlo su corner da vero artista pennella la palla sulla testa di

    Llorente che chiude la partita sul 3-1 e spazza via tutti i pensieri negativi.La Juve cammina sul red carpet per tutto il finale di gara ed in vistadellEuropaLeague cambia il tandem dattaccoe Giovinco nellusciredalcampo viene beccato da qualche tifoso e regisce. Da qui lo spettacolo diConte: prima urla vergognatevi alla curva poi abbraccia Seba, loincoraggia facendolo sedere in panchina e stizzito protesta nuovamenteverso chi ha osato insultare la sua formica atomica.. Gliordini del Master Commander bianconero dicono che gioved c ilTrabzonspor quindi il campionato, almeno per ora, pu attendere.

    Ferruccio Montesarchio

  • 8/13/2019 Fatto Di Sport 52

    5/30

    I giallorossi ritrovano la vittoria dopo il pesanteK.O. subito al San Paolo e tornano a meno 9

    dalla Juve con una gara da recuperare. Belli epratici: i capitolini stendono una timidaSampdoria grazie alle rete su punizione delbosniaco Pjanic e alla doppietta di un ritrovatoMattia Destro. Dopo 25 minuti di noia in cui igenovesi riescono a disinnescare le avanzate diGervingo, i padroni di casa aumentano il ritmo etelecomandati dal genio di Pjanic sfiorano pivolte in vantaggio. Gastaldello, Mustafi e DaCosta salvano per ben 3 volte il risultato. Iblucerchiati non pungono in avanti e cos allo

    scadere del primo tempo, da calcio d'angolo Destro a sbloccare il match con un preciso colpodi testa. Nella ripresa gli 11 di Mihajlovic fannofatica a creare azioni degne di nota e igiallorossi decidono di chiuderla ancora unavolta con i due calciatori pi in serata. Punizione

    magistrale del bosniaco e bomba sotto lotraversa del centravanti ex Siena. La Roma haancora fame ma Gervingo e Florenzi noninfieriscono. Troppo molle la Samp: Eder nonpervenuto, Gabbiadini non entra mai nel gioco.Okaka grande e grosso, forse fin troppo.

    Il riassunto della delicata settimana giallorossa lo far poi Garcia in conferenza stampa:"Penso che dopo la Coppa Italia c' stata una mancanza di rispetto per la mia squadra. Eoggi arrivata la risposta, perch la verit viene sempre dal campo e oggi abbiamo vistouna grande squadra, seconda, che ha vinto 3 a 0 senza prendere gol, con 4 punti in pidel Napoli e a 9 dalla Juve con una partita in meno. Siamo forti". L'unica nota negativa

    per i giallorossi sono gli infortuni di Maicon e Benatia, entrambi da valutare

    Valerio Castorelli

  • 8/13/2019 Fatto Di Sport 52

    6/30

    Parlate, parlate. Io segno. Questo sembra voler dire,portandosi le mani alle orecchie, il bomber pi discusso diTwitter, Mauro Icardi, dopo il gol che ha ammazzato laFiorentina per 1-2 nelle mura amiche dellArtemio Franchi nelsecondo anticipo della 24.ma giornata di Serie A. Un gol, infuorigioco netto, che non poteva non far cinguettaretutti gli

    addetti ai lavori, dalla sua Wanda Nara (Non ho mai avutodubbi! Gli altri continuino a parlare) al suo mister WalterMazzarri (Per fortuna ha segnato perch dopo il gol gi noncorreva pi), da Vincenzo Montella (Icardi nettamente infuorigioco. Sono errori che condizionano i campionati)al suopresidente Erick Thoir (Mauro un Killer!). Il suo terzo golstagionale, in zero presenze da titolare, regala alla bandaMazzarri 3 punti doro per la corsa allEuropa League ed unavittoria che fuori casa mancava dallo scorso 3 novembre (primadi questa 5 sconfitte consecutive lontano da S.Siro).I nerazzurri si presentano a Firenze spavaldi e molto pi in palladei viola, che sembrano sin da subito patire le fatiche di CoppaItalia. Gli uomini di Montella non sfoggiano una fase difensivaimpeccabile e patiscono sin da subito le iniziative di Palacio eGuarin guidate dalle manovre in mediana di Hernanes (Mazzarri

    lo aveva profetizzato al suo primo arrivo alla Pinetina: conluiarriver la svolta). Al 34 Freddy Guarin serve perfettamentePalacio in area che anticipa Neto e firma il momentaneovantaggio. Montella nellintervallo striglia i suoi ed in pochisecondi dallinizio della ripresa, Cuadrado tira dal limite, JuanJesus devia e Handanovic incerto vede finire la pallanellangolino basso alla sua sinistra: 1-1. La Fiorentina,

    galvanizzata dal gol cerca il vantaggio, ma Mazzarri capisce ilmomento difficile e sostituisce un opaco Milito per Icardi.Largentino, partito al di l della linea difensiva viola, al 60sfrutta un ottimo assist dalla sinistra di Nagatomo e la insaccaalle spalle di Neto. Il guardalinee non si accorge di nulla eDamato convalida il gol. Montella tenta il tutto per tuttobuttando nella mischia Matri e Gomez (alla ricerca della miglior

    condizione fisica dopo linfortunio) ma lInter fa la corsara aFirenze e porta a casa tutto il bottino per rincorrere lEuropaLeague.

    Ferruccio Montesarchio

  • 8/13/2019 Fatto Di Sport 52

    7/30

    Quarta vittoria esterna per il Torino di Ventura che con questi 3 punti raggiunge al sesto posto il Parma e lo stesso Verona a quota36. Le 2 squadre arrivavano alla gara di oggi con umori sicuramente diversi. I granata venivano dalla sorprendente sconfittacasalinga contro il Bologna, mentre il Verona era galvanizzato dalla "remuntada" in casa contro la Juven