fatto di sport 55

Download Fatto Di Sport 55

Post on 03-Jun-2018

221 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • 8/12/2019 Fatto Di Sport 55

    1/28

    Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008 del 28/02/2008

  • 8/12/2019 Fatto Di Sport 55

    2/28

    2

    3 Fatti Di Napoli, 3 - 1 con lo Swansea;

    4Juve Passeggia in Turchia, 0 - 2 in trasferta;

    5 Fiorentina OK, basta un pareggio;

    6 Il Punto Sulla Champions League;

    7 Super Real, 6 gol a casa dello Schalke;

    8 Mancini vs Mourinho, tutto rimandato al ritorno;

    9 United A Picco, impresa dell'Olympiacos;

    10 Furia Gialla, a St. Pietroburgo grande Borussia;

    11 Europa League, gli altri incontri;

  • 8/12/2019 Fatto Di Sport 55

    3/28

    Il 27 febbraio 2014 andata di scena allo stadio San Paolo di Napoli la

    partita di ritorno tra Napoli e Swansea. Le due formazioni arrivano a

    questa partita in maniera differente, infatti i padroni di casa hanno

    lobbligodi portare a casa linteraposta, mentre agli ospiti, basta un pari

    con un gol per eliminare gli azzurri. La partita sembra in salita per gli

    azzurri, infatti dopo 16 minuti i tifosi sognano con il magico pallonetto di

    Lorenzo Insigne, che porta in vantaggio i padroni di casa. Cala il gelo nello

    stadio quando al 30 minuto De Guzman raggiunge lobiettivodei gallesi,

    infatti porta il risultato sul 1-1.

    Il primo tempo termina cos con un

    pareggio, che qualificherebbe gli ospiti. Il

    secondo tempo inizia con il Napoli costretto

    ad attaccare e a scoprirsi inevitabilmente ai

    contropiedi avversari, che per poco alminuti 63 stava per trovare il vantaggio, ma

    a lungo andare il muro gallese crolla, e

    Higuain servito da Mertens e aiutato dalla

    fortuna riesce a segnare la rete del 2-1. Con

    questo risultato succede quello, chenessuno avrebbe mai pensato, infatti

    Benitez inserisce Britos e si schiera con la

    difesa a 5. Nei minuti finali gli azzurri

    soffrono, ma trovano la rete del 3-1 con

    Inler, che d il colpo di grazia a un buonSwensea, che saluta cos lEuropa.

    Stefano Limongelli

  • 8/12/2019 Fatto Di Sport 55

    4/28

    Sintesi Per la trasferta Conte schiera il solito 3-5-2 con gli stessi uomini

    dellandatacon Marchisio che rileva Pirlo e Giovinco in coppia con Osvaldo.

    4-2-3-1 per Mandirali, tecnico dei turchi, con Malouda, Mierzejewski e

    Olcan Adin a supporto di Janko. Pronti - via e i bianconeri sfiorano il

    vantaggio con Isla al 5 quando tutto solo in area, servito da Giovinco,

    colpisce il palo dopo una deviazione del portiere. Il Trabzonspor sotto

    assedio e ci prova Pogba dal limite, ma il suo siluro troppo centrale. Al 18

    arriva il vantaggio bianconero:triangolo Giovinco - Osvaldo che porta la

    formica atomicaalla conclusione ravvicinata, Kivrak respinge corto e Vidalnon sbaglia il tap-in. I ritmi calano ma al 33 la Juve chiude gi il discorso

    qualificazione con la rete di Osvaldo: Marchisio trova Giovinco che raccoglie

    e serve a centro lattaccanteche di testa appoggia comodamente in rete.

    Quattro minuti dopo Conte, pensando gi alla sfida di domenica contro il

    Milan, decide di inserire Padoin per Pogba. I bianconeri fanno accademia e

    sul finire Vidal, servito da un indiavolato Giovinco, tenta la conclusione ma

    trova la respinta di Kivrak. Dopo un minuto di recupero larbitromanda tutti

    negli spogliatoi. Gigi Buffon praticamente spettatore non pagante nei primi45. La seconda frazione inizia con gli stessi uomini della prima tranne

    Bosingwa (non al meglio) che viene richiamato in panchina per Osmanpasa.

    La Juve decide di gestire la gara e nonostante i ritmi pi lenti entra lo stesso

    con facilit nellareaturca, infatti al 53 Giovinco con un pallonetto supera

    Kivrak, ma Demir salva di testa. C solo la Juve in campo. Al 57 la

    conclusione di Giovinco respinta dal portiere e sulla ribattuta il piccolo

    attaccante serve Marchisio, il cui tiro finisce al lato. Al 59 invece Osvaldo a

    provarci con una botta molto forte con il destro che per termina di poco

    alto. Conte richiama in panca Caceres e inserisce Barzagli. Al 61 grande

    esultanza dei tifosi di casa: infatti il 61 richiama lanno 1461, quando

    limperoTrebisonda cadde in mano ai turchi Ottomani.

    Tutto facile per la Juve che domina i propri avversari. Vidal e Osvaldo in rete e la gara termina 2-0. Il passivo poteva

    essere ancora pi pesante e il merito va al portiere avversario Kivrak, migliore dei suoi. Un Giovinco super a cui manca

    solo il goal, Vidal segna il 17 goal stagionale e Osvaldo ancora a segno in 2 gare dEuropa. Juve molto pi vogliosa

    dellandatae i torinesi archiviano cos la gara in mezzora. Match infatti subito sigillato, turn over immediato (Pogba

    sostituito al 37 per Padoin) risparmiando forze per il campionato: Conte da questa trasferta turca di pi non poteva

    chiedere. Ora agli ottavi ci sar un derbytutto italiano con la Fiorentina in una sfida molto affascinante.

    Vidal e Osvaldo fanno volare i bianconeri. Agli ottavi sar Juve Fiorentina!

    Si fa vedere poi timidamente il Trabzonspor provandoci prima con Janko (conclusione imprecisa) e poi con Olcan Adin

    su punizione(palla debole tra le braccia di Buffon). Al 72 terzo e ultimo cambio per i bianconeri: dentro Pirlo, fuori

    Marchisio. Un minuto dopo Osvaldo di tacco serve Padoin, sinistro di potenza in area ma Kivrak para in 2 tempi.

    Giovinco cerca la rete e ci prova con una bella punizione, Kivrak per respinge corto e Peluso da 2 passi spara alto. Al84 tiro pretenzioso di Yavru da poco pi di met campo ma Buffon non si lascia sorprendere fuori dai pali. Il

    Trabzonspor negli ultimi minuti prova a dare una gioia ai propri tifosi ma nulla da fare. Dopo 2 minuti di recupero

    larbitropone fine alle ostilit.

    Vincenzo Vitale

  • 8/12/2019 Fatto Di Sport 55

    5/28

    .

    Dopo la vittoria per 3-1 in Danimarca, la Fiorentina

    ospita lEsbjerg in una gara di ritorno che, per il risultato

    e quanto visto all andata, dovrebbe essere piuttosto

    semplice. Tuttavia Montella non opta per il turn-over e

    si affida ai titolarissimi, eccetto Rosati che sostituisce

    Neto tra i pali. E soprattutto la partita del ritorno in

    campo dal primo minuto di Mario Gomez. Anche iltecnico danese schiera quasi tutti i suoi uomini migliori.

    La prima occasione del match per Ilicic che di sinistro

    scalda i guantoni di Dubravka. Al 27 ancora viola con

    Compper che di testa, su cross da calcio dangolo, sfiora

    il vantaggio; i padroni di casa ci mettono tanta intensit

    e sembrano tutt altro che sicuri della qualificazione;poco dopo Borja Valero col tacco serve Matos,

    aprendogli una strada diretta in area, dove il giovane

    attaccante brasiliano conclude a rete ma l estremo

    difensore danese nega ancora il gol. Lultima occasione

    del primo tempo ancora per gli italiani, con Pizarro che

    ci prova dalla distanza, ma il tiro poco preciso e la

    sfera termina fuori. La prima parte dellincontro finisce

    0-0 con un dominio del club toscano.

    Nella ripresa la musica non cambia. Al 47 Ilicic da punizione dal limite dell area, sfodera un

    mancino chirurgico che toglie la ragnatela dallincrocio dei pali, 1-0! Il possesso della palla solo

    viola, lEsbjerg non allaltezza dei toscani e viene limitato alla fase difensiva. Passata lora di

    gioco Montella sostituisce Ambrosini con Bakic, che poco dopol

    ingresso va vicino alla rete.A venti minuti dalla fine il capitano, Manuel Pasqual, ad allarmare Dubravka. I ragazzi del tecnico

    napoletano cercano a tutti i costi di mandare in gol Gomez, il quale per sembra alquanto stanco.

    Al minuto 83 c un improvvisa fiammata dell'Esbjerg: Nielsen si libera di Compper al limite

    dell'area e gira di destro, palla a lato di pochissimo! Risposta viola immediata, Borja Valero riceve

    palla da Pizarro e di destro va vicinissimo al 2-0, grande parata di Dubravka che salva e spedisce in

    angolo. Al 91Vestergaard supera Compper, entra in area e con un tiro a giro di sinistro buca Rosati.

    Splendida realizzazione ed 1-1. Il risultato non cambier pi.La Fiorentina elimina l Esbjerg e approda al turno successivo dove incontrer la Juve, nel

    preannunciato derby italiano.

    Roberto Napolitano

  • 8/12/2019 Fatto Di Sport 55

    6/28

    Si chiusa la seconda tornata dellandata degli ottavi di

    Champions League, ma a differenza della settimana scorsa cstata qualche sorpresa. Nella prima serie di partite dellandata

    degli ottavi, tutte le favorite, e quindi le squadre in trasferta, non

    avevano mancato lappuntamento. Questa volta, invece, ben due

    partite non sono terminate con la vittoria in favore degli ospiti.

    La prima, e cio quella che ha destato pi scalpore, stata la

    gara tra Olympiakos e Manchester United. I greci, in casa loro,

    hanno steso lo United di Moyes con un perentorio due a zero.Domnguez e Campbell hanno fatto si che i biancorossi

    portassero a casa la vittoria a discapito degli inglesi, che ora

    rischiano seriamente di abbandonare la competizione

    continentale pi importante. Altra gara non terminata in favore

    della squadra in trasferta quella di Istanbul. Galatasaray e

    Chelsea si sono annientati a vicenda, un tempo a testa e uno a

    uno il finale. A segno Torres per i bluese Chedjou per i leoniturchi. Prima della gara i due tecnici, entrambi ex Inter, Mancini

    e Mourinho, si erano dati battaglia, una battaglia per destinata

    a vedere lattoconclusivo nella partita di ritorno allo Stamford

    Bridge, con il team del portoghese leggermente favorito. Negli

    altri due m