ferite emorragie

Download Ferite Emorragie

Post on 30-Jan-2016

224 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

ferite

TRANSCRIPT

Diapositiva 1

Primo soccorso Ferite - Emorragie

Scuola M.lli A.M./Comando Aeroporto Viterbo P.M. Sanit O.S.S. Alessandro Golino

Primo SoccorsoFerite Tappe

Definizione Classificazione TrattamentoEsercitazione PraticaPrimo SoccorsoEmorragie Tappe

Definizione Classificazione TrattamentoEsercitazione Pratica3Primo SoccorsoFERITEDefinizione

Le ferite sono lesioni traumatiche che interessano in maniera pi o meno estesa e profonda i tessuti molli (cute, sottocute, muscoli)

Primo SoccorsoFERITEDefinizione

Provocano una perdita ematica (emorragia ) e costituiscono una porta di ingresso per microrganismi.

Primo SoccorsoFERITEDefinizione

Le ferite possono essere prodotte da agenti vulneranti di vario tipo in rapporto ai quali si possono distinguere:

Primo SoccorsoFERITEClassificazioneFerite da taglioProdotte da oggetti affilatiI bordi della ferita si presentano pi lunghi che larghi, pi o meno regolari

Primo SoccorsoFERITEClassificazioneFerite PuntaProdotte da oggetti appuntitiIl foro d'entrata pi piccolo di quello dell'oggetto che l'ha causata. Il sanguinamento pu variare ma sempre minore di quello delle ferite da taglio.

Primo SoccorsoFERITEClassificazioneFerite EscoriateProdotte da un urto tangenziale contro un corpo ruvido. Presentano una forma irregolare.

Primo SoccorsoFERITEClassificazioneFerite Lacero-contuseProdotte da un corpo contundente.Presentano margini irregolari, contusi, lacerati e sfrangiati con ematomi ed ecchimosi

Primo SoccorsoFERITEClassificazioneFerite da arma da fuocoProdotte dall'impatto di schegge o proiettili (pallottole, pallettoni o pallini).

Primo SoccorsoFERITETrattamentoLavare con soluzione fisiologica o acqua pulita, disinfettare con acqua ossigenata, coprire con garza sterile ed Eventualmentefasciare.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoLavare le mani e se possibile indossare dei guanti.Togliere/tagliare gli indumenti in prossimit della ferita.Lavare la ferita con acqua o soluzione fisiologica sterile.Disinfettare con acqua ossigenata (partendo dalla lesione e portando eventuali residui di sporco verso la periferia. Rimuovere piccoli detriti (vetri, terriccio, pietrisco, schegge) in prossimit della ferita.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoCoprire con garza sterile e fasciare.In situazioni di emergenza si possono utilizzare fazzoletti, tovaglioli o strisce di biancheria.Non spostare la vittima a meno che sia assolutamente necessario per questioni di sicurezza.Garantire la protezione termica (proteggerlo dal caldo o dal freddo).Valutare la chiamata al servizio di emergenza.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoFasciatura

Fare il primo giro leggermente obliquo, poi piegare l'estremit che sporge sotto il secondo giro;

Avvolgere la benda a spirale facendo in modo che ogni giro si sovrapponga al precedente per due terzi della sua larghezza;

Terminare tagliando l'ultimo tratto di benda per la sua lunghezza in modo da ottenere due capi che verranno annodati con un doppio nodo o fermando l'estremit con cerotto.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoFasciatura

Primo SoccorsoFERITETrattamentoFerite penetrantiFerite con una profondit tale da avere raggiunto organi interni (cranio, torace o addome)I corpi estranei conficcati non vanno rimossi ma immobilizzati con garze, bende e cerotti. Se loggetto stato rimosso la ferita va gestita in funzione del tipo e della gravit dell emorragia.

Non tentare di estrarliPrimo SoccorsoFERITETrattamentoFerite al ToraceLe ferite penetranti del torace possono essere rapidamente mortali se interessano il cuore o grossi vasi e possono portare allasfissia se attraverso la ferita laria entra liberamente nella gabbia toracica ad ogni atto respiratorio (pneumotorace).

Primo SoccorsoFERITETrattamentoFerite al ToraceValutare la sicurezza della scena.Allertare il servizio di emergenza.Lavare le mani e se possibile indossare dei guanti.Togliere/tagliare gli indumenti in prossimit della ferita.Coprire la ferita con garza sterile.Sovrapporre a questa un foglio di plastica sigillandone i bordi con cerotto su tre lati.In mancanza di garza usare materiale di fortuna il pi possibile pulito.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoEseguire una fasciatura compressiva (sfruttare lespirazione). Porre il ferito in posizione semiseduta o sdraiato sul lato dellemitorace colpito.Se incosciente, porlo in posizione di sicurezza sul lato ferito e con lemitorace sano verso lalto, per permettere unadeguata respirazione. Non spostare la vittima a meno che sia assolutamente necessario per questioni di sicurezza.Garantire la protezione termica (proteggerlo dal caldo o dal freddo).

Primo SoccorsoFERITETrattamentoFerite alladdomePossono essere rapidamente mortali se interessano gli organi interni o grossi vasi sanguigni.Da una lesione della parete addominale inoltre possono eviscerare tratti di intestino od organi addominali.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoValutare la sicurezza della scena.Allertare i soccorsi.Lavare le mani e se possibile indossare dei guanti .Togliere/tagliare gli indumenti in prossimit della ferita.Coprire la ferita con garza sterile.In mancanza di garza usare materiale di fortuna il pi possibile pulito.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoEseguire una fasciatura moderatamente compressiva.Porre il ferito in posizione semiseduta o sdraiato con gli arti inferiori semiflessi.Se incosciente o vomita, porlo in posizione laterale di sicurezza.Non spostare la vittima a meno che sia assolutamente necessario per questioni di sicurezza.Garantire la protezione termica caldo o dal freddo).

Primo SoccorsoFERITETrattamentoSe l'agente lesivo ancora in sede, non rimuoverlo, e provvedere ad inglobarlo nella fasciatura in modo da limitarne i movimenti. Non tentare di riposizionare in addome gli organi fuoriusciti ma ricoprirli con teli sterili e inumiditi con soluzione fisiologica.Non somministrare ne acqua ne cibo.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoFerite alla testaLe ferite penetranti alla testa possono essere rapidamente mortali se interessano il cervello o grossi vasi.I casi meno gravi riguardano tagli/ferite fratture delle ossa del cranio.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoValutare la sicurezza della scena.Allertare i soccorsi.Lavare le mani e se possibile indossare dei guanti .Coprire la ferita con garza sterile.In mancanza di garza usare materiale di fortuna il pi possibile pulito.Eseguire una fasciatura moderatamente compressiva (frattura ossa craniche).

Primo SoccorsoFERITETrattamentoPorre il ferito in posizione semiseduta.Se incosciente, porlo in posizione laterale di sicurezza.Non spostare la vittima a meno che sia assolutamente necessario per questioni di sicurezza.Garantire la protezione termica caldo o dal freddo).BLS in caso di assenza di respiro e circolo.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoSe l'agente lesivo ancora in sede, non rimuoverlo, e provvedere ad inglobarlo nella fasciatura in modo da limitarne i movimenti. Focalizzare lo stato neurologico e riferire ogni eventuale variazione.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoFerite con corpi estranei /schegge

Primo SoccorsoFERITETrattamentoValutare la chiamata al servizio di emergenza.Lavare le mani e se possibile indossare dei guanti.Togliere/tagliare gli indumenti in prossimit della ferita.Lavare la ferita con acqua o soluzione fisiologica sterile.Disinfettare con acqua ossigenata.Rimuovere i detriti vetri, terriccio, pietrisco, scheggese di piccole dimensioni.

Primo SoccorsoFERITETrattamentoFasciatura con ciambella per lasciare le schegge in loco.Coprire con garza sterile e fasciare.In situazioni di emergenza si possono utilizzare fazzoletti, tovaglioli o strisce di biancheria.Non spostare la vittima a meno che sia assolutamente necessario per questioni di sicurezza.Garantire la protezione termica (proteggerlo dal caldo o dal freddo).

Arrotolare della stoffa attornoalla ferita e non su di essa.Poi applicare una fasciatura.

Fasciare in modo da bloccare loggetto conficcatoPrimo Soccorso Arresto di emorragie

Primo SoccorsoEmorragiaDefinizione

Fuoriuscita di Sangue dai vasi sanguigni lesi

Primo SoccorsoEmorragiaClassificazioneA seconda dei vasi lesionati

CapillareVenosa ArteriosaMista

Primo SoccorsoEmorragiaClassificazioneCapillareIl sangue esce goccia a goccia.Spesso cessa facendovi scorrere sopra acqua fredda.Sono facili da gestire.

Primo SoccorsoEmorragiaClassificazioneVenosaIl sangue esce in modo continuo colando dai bordi della feritaIl colore del sangue e rosso scuro (non ossigenato)

Primo SoccorsoEmorragiaClassificazioneArteriosaIl sangue esce a zampilli, intermittenti, secondo il battito cardiaco (colore rosso acceso)

Pu schizzare con forza anche a distanza

Il dissanguamento pi o meno rapido (a seconda del calibro del vaso leso)

Primo SoccorsoEmorragiaClassificazioneA seconda della sede .

EsternaInterna Esteriorizzata

Primo SoccorsoEmorragiaDefinizione

Esterna

Quando sono visibili sia la ferita che il sangue che ne fuoriesce

Primo SoccorsoEmorragiaDefinizione

Interna

Quando ne la ferita ne il sangue sono visibili

Primo SoccorsoEmorragiaDefinizione

Interna

Sono difficili da notare; (gonfiore e calore della regione)

Lintervento e spesso limitato; Portano allo stato di shock.

Primo SoccorsoEmorragiaDefinizione

InternaOsso ml approssimativiCosta 125 Radio o ulna 250/500Omero