i nostri cani - luglio 2016

Download I Nostri Cani - luglio 2016

If you can't read please download the document

Post on 04-Aug-2016

227 views

Category:

Documents

5 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

I Nostri Cani - luglio 2016

TRANSCRIPT

luglio2016

organo ufficiale ENCI

luglio2016

organo ufficiale ENCI

BORDER COLLIE KROMFORHLANDER KURZHAAR BORDER COLLIE KROMFORHLANDER KURZHAAR BORDER COLLIE KROMFORHLANDER KURZHAAR IRISH WOLFHOUND TOP DOG GAME FAIRIRISH WOLFHOUND TOP DOG GAME FAIRIRISH WOLFHOUND TOP DOG GAME FAIR

Post

e Ita

liane

S.p.

a. - S

pediz

ione i

n abb

onam

ento

post

ale - D

.L. 3

53/2

003

(conv

. in L.

27/

02/2

004

n 4

6) A

rt. 1

com

ma 1

LO/M

I - N.

7 lu

glio 2

016

SOMMARIOBorder Collie, capace di tutto 4Renata Fossati

La via dei Kromfohrlnder 8Marja Ritter

Irish Wolfhound, appuntamento con la gloria 12Marcello Poli

Il contributo dellENCI per ricostruire insieme 15A.L.

Il secondo cane 16Giusy Mazzalupi

Non farli morire cos 17Rodolfo Grassi

Giganti in bianco e nero 18R.F.

ENCI, docenti e allevatori 20Debora Groppetti

Notizie dallestero 22Paolo Dondina

Top Dog 24ERCOLANO: Vesuvio Winner, 28 due giorni da recordBruno Buonanno

Seveso conquista un altro successo 31Giorgio Antonelli

32 LIVORNO: il bianco ed i grigiA.B.

34 Game Fair fra Bracchi e KorthalsMarco Ragatzu

37 Il lungo giorno del SetterM.R.

38 Roberto Lemmi, storie di noiRodolfo Grassi

40 La biennale dei KurzhaarGiancarlo Passini

42 Setter e Pointer. Bravi e BelliRodolfo Grassi

45 Lezioni sul campoRiccardo Soderi

46 Lobesit nel cane domesticoStefano Spagnulo

CHI E DOVE

48 I successi 60 I club 62 Gli allevatori

ESTRATTI VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO 22 APRILE 2016:Il Consiglio Direttivo delibera listituzione del titolo di Campione Italiano Veterano, da rilasciare al cane che, in esposizioni nazionali e in classe veterani, abbia conseguito tre 1 Eccellente con differenti esperti giudici.

NOTIZIE ENCI

12

Alla manifestazione biennale e pi impor-tante per la razza i tricolori hanno conqui-stato i pi significativi risultati. Riunioni del direttivo e congresso hanno comple-tato il raduno. Una razza che negli ultimi 10 anni in Italia ha iscritto al libro genealo-gico mediamente 42 soggetti, con un mi-nimo di 16 ed un picco massimo di 69 unit, non si pu certo dire che sia una razza diffusa. Essendo la selezione zootec-

SASSONIA - Affermazione italiana allincontro dei Club Europei

Irish Wolfhound, appuntamento con la gloria

nica fortemente influenzata dai numeri, anche difficile immaginare come gli alle-vatori di Irish Wolfhound possano coro-nare il proprio lavoro, scegliendo nelle proprie cucciolate quei soggetti di punta che consentano di competere, ad esempio, con i colleghi tedeschi, che ogni anno pro-ducono un numero di cuccioli almeno 15 volte maggiore. Eppure, la storia racconta che Davide riesce a battere Golia e che la

qualit non sempre va di pari passo con la quantit. la storia che possiamo raccon-tare anche in questo articolo.Levento clou nellEuropa continentale per questi allevatori per certo lappunta-mento biennale dellEIWC, ovverosia la Federazione dei Club Europei degli Irish Wolfhound. una manifestazione itine-rante, organizzata di volta in volta da un diverso Club aderente, che si articola su pi giornate, nel corso delle quali si ten-gono le riunioni del Consiglio Direttivo, dellAssemblea dei Soci, un congresso, dove si sviluppano ed approfondiscono tematiche legate allallevamento della razza - molto spesso di carattere sanitario - ed un grande Raduno con appassionati provenienti anche da Messico ed Argentina. Grazie allammissione appena deliberata del Club Lituano del Levriero, la Federazione conta oggi 23 Club associati. Aree comuni di lavoro e di reciproco sup-porto sono aperte soprattutto in tema di welfare della razza. La richiesta di ade-sione avanzata dal Club messicano (Paese aderente allFCI) metter in condizione il Direttivo dellEIWC di valutare un cambia-mento di statuto e del suo stesso nome, aprendo ulteriormente la collaborazione a

BOB KARLA DEI MANGIALUPI allev e prop. Daniela Iori & Marcello Poli. BOS KINGARRA DELLA BASSA PAVESE allev. Antonia Turini prop.Ludovica Salamon

13

i nostri CaniAnno 62 num. 7

luglio 2016

Alla manifestazione biennale e pi importante per la razza i tricolori hanno conquistato i pi significativi

risultati su 251 soggetti presenti. Riunioni del direttivo e congresso hanno completato il Raduno

BIS Baby GAS FIORI CHIARI

allev. e prop. Marcella Galli

quei Club di Paesi extraeuropei che rico-noscono lo standard stilato dal paese dori-gine, lIrlanda, ed approvato dallFCI.Questanno la manifestazione stata orga-nizzata dal Club tedesco del Levriero, il DWZRV, a Nrten-Hardenberg, nella Bassa Sassonia ed ha impegnato i partecipanti per un lungo week-end, dal 26 al 29 maggio. Il luogo prescelto veramente unico: unestesa propriet nel verde, sol-cata da ruscelli ed ai piedi di una rocca, entro la quale sorge un resort a 5 stelle, con ampi spazi spesso utilizzati per lorganiz-zazione di concorsi ippici. Un vecchio edi-ficio gi adibito a fabbrica della birra stato recuperato per ospitare convegni, banchetti ed altre attivit. Proprio al suo interno si tenuto il congresso, che ha visto la partecipazione di importanti rela-tori, a trattare interessanti argomenti. Il prof. Martin Fischer (D) ha illustrato le evidenze di una ricerca scientifica sul mo-vimento nei cani, mentre Pernille Monberg (DK) e Edita Beresov (CZ) hanno raccon-

tato il proprio lavoro statistico finalizzato alla ricerca dei segreti della longevit in una razza considerata dallaspettativa di vita breve. A seguire, Per Arne Flatberg (N) e Maura Lyons (GB) hanno descritto lec-cellente strumento messo a disposizione degli allevatori, a supporto delle proprie scelte, che consiste nel database dei pedi-gree. Il prof. Peter Friedrich (D), Presidente VDH (Kennel Club tedesco), ha discusso sullopportunit di ripensare le strategie dallevamento, anche in questo caso po-nendo laccento sullimportanza di valo-rizzare i soggetti veterani. Outi Piisi-Putta (FIN) ha voluto evidenziare il filo comune che lega gli IW di oggi a quelli del passato. Infine il gruppo britannico che supporta i progetti di ricerca ha illustrato i risultati del lavoro sullosteosarcoma ottenuti fino ad oggi presso lUniversit di Nottingham. Nella stessa giornata di venerd si era te-nuta lAssemblea della Federazione, che aveva fra laltro accompagnato il cambio della guardia nella posizione di Presidente

esecutivo, con lirlandese Charles Webb a succedere, dopo ben 12 anni, alla danese Pernille Monberg. Il sabato mattino il grande spazio piano e verde ha iniziato a popolarsi di espositori e di appassionati della razza. La sfilata dei 251 Irish Wolfhound iscritti al Raduno, cui si sono aggiunti quelli presenti - ma senza velleit di risultato - stata aperta da im-ponenti cavalli di razza Shire, montati da cavalieri in costume, che hanno descritto i propri passi sul campo di gara. A seguire alcuni figuranti con al guinzaglio Irish Wolfhound coperti da ricche gualdrappe e da altri cani le cui gualdrappe avevano i colori delle bandiere delle nazioni presenti

Cerimonia di apertura

14

tare veterani, baby, puppy e giovani di en-trambi i sessi. La pattuglia italiana contava sulla presenza di sei allevatori con propri soggetti: Marcella Galli, Marcella Grassi, Nicola Grandis, Daniela Iori e Marcello Poli, Ludovica Salamon e Giuseppe Talotti. Dire che si son ben distinti potrebbe suo-nare un eufemismo! In un contesto cos competitivo (la sola classe libera femmine contava 56 cani iscritti!) gli Irish Wolfhound italiani hanno ottenuto le massime quali-fiche, sono stati molto spesso inseriti nelle short-list, sono andati a podio. Tutti i risul-tati sono pubblicati alla pagina http://www.eiwc.org/main/en/en_show.html.

BEST IN SHOW FINALELa vittoria (esclusi ovviamente oltre questa fase Baby e Puppy) se la sono giocata quindi tre cani italiani ed uno tedesco. E la

scelta della giudice americana, Gretchen Bernardi, infine caduta su KARLA DEI MANGIALUPI, una femmina di oltre 8 anni, proveniente dalla classe veterani che ha conquistato il BOB, mentre il BOS andato a KINGARRA DELLA BASSA PAVESE, maschio di non ancora 2 anni, proveniente dalla classe libera. questa la prima volta che un veterano vince un Raduno dellEIWC: un bel segnale per una razza che, come si diceva, ritenuta, forse non propriamente a ragione, come una fra quelle a pi breve aspettativa di vita. Per me, che ho avuto il piacere di presentare Karla nel ring, sentirla correre al mio fianco ancora con grande energia e muo-vere con eleganza, unemozione unica per una vittoria inattesa e per un momento che difficilmente si potr ancora ripetere.

Marcello Poli

PROVENIENTI DAL RING DI JAN PAINBIS Baby GAS FIORI CHIARI allev. e prop. Marcella GalliBIS Puppy CONFETTI V.D. OELMHLE allev. Rssner & J. Papenfuss prop. Wolfgang MllerBIS Giovani RAINDOGS CELESTE allev. e prop. Nicola GrandisBIS Veterani KARLA DEI MANGIALUPI allev e prop. Daniela Iori & Marcello Poli

PROVENIENTE DAL RING DI GRETCHEN BERNARDIMiglior Maschio adulto KINGARRA DELLA BASSA PAVESE allev. Antonia Turini prop.:Ludovica Salamon

PROVENIENTE DAL RING DI CHRIS AMOO:Miglior Femmina adulta LEAN DO CHROI BAVARIA allev. e prop. Andrea Hermann

Libera femmine

(ben 21). I tre giudici invitati, Chris Amoo e Jan Pain dallInghilterra e Gretchen Bernardi dagli Stati Uniti, tutti esperti alle-vatori della razza, sono stati impegnati da mattina a sera. La suddivisione stata operata asseg