immagini dell'ictus

Download Immagini dell'Ictus

Post on 03-Jun-2015

562 views

Category:

Documents

1 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • 1. L ICTUS CEREBRALEL ICTUS CEREBRALEE.E.

2. LA PRIMA CAUSA DI DISABILITALA TERZA CAUSA DI MORTEGli ictus ripetuti costituisconola seconda causa di demenzaL incidenza destinata ad aumentare inrelazione allinvecchiamento dellapopolazioneProblema SocialeProblema Sociale 3. tasso/1000/annoEt (anni)Incidenza del primo ictusIncidenza del primo ictusTasso: 292/100,000Tasso: 292/100,000 4. In Lombardia: circa 19.000ricoveri per ictus ogni annoIn Italia: circa 150.000nuovi ictus ogni anno 5. Ictus CerebraleIctus Cerebrale 6. Provocato pi raramenteProvocato pi raramenteda unada una 7. Ictus emorragicoIctus emorragico15%15% 8. oo pi frequentementepi frequentementeprovocato da unaprovocato da una 9. Ictus emorragicoIctus emorragico15%15% 10. Il tempo cervelloIl tempo cervello60 milioni NEURONI415 miliardi Sinapsi357 Km Fibre mielinicheSono perse mediamente ogni 30 minuti nello stroke ischemico non trattatoConfrontandolo con linvecchiamento fisiologico,Il cervello ischemico invecchiadi due anni ogni 30 minuti! 11. Ischemic core= structurallesionminuteshoursdaysIschemic penumbra=functional impairmentTherapeutic window 12. Modified Rankin 0-1 at Day 90Modified Rankin 0-1 at Day 90Adjusted odds ratio (95% CI) by stroke onsetAdjusted odds ratio (95% CI) by stroke onsetto treatment time, ITT population (N=2776)to treatment time, ITT population (N=2776)ECASS IIIECASS IIISITS-MOSTSITS-MOST 13. Pt. 67 anni,stuporosa,Pt. 67 anni,stuporosa,deviazione coniugata dideviazione coniugata disguardo, emiplegia destra esguardo, emiplegia destra eafasia. Esordio dei sintomiafasia. Esordio dei sintomimentre si reca in ospedale amentre si reca in ospedale atrovare il marito. Trattamentotrovare il marito. Trattamentocon tPA dopo 60.con tPA dopo 60.Stato funzionale dopo 2 giorni.Stato funzionale dopo 2 giorni. 14. Stessa sintomatologia.Stessa sintomatologia.Arrivo in ospedale dopo 6Arrivo in ospedale dopo 6ore dallesordio dei sintomi.ore dallesordio dei sintomi.Stato funzionale dopo 2Stato funzionale dopo 2giornigiorni 15. TrattamentiTrattamentiper lictus ischemico acutoper lictus ischemico acutoClinical evidence, Issue 2, 20021313 events avoided/1000 treated80% treatable pts (48 hs)160160 events avoided/1000 treated4% treatable pts ( 5 5 %3 2 .3 %3 2 .3 %5 7 .2 %5 7 .3 %5 2 .6 %3 5 .6 % 20. Percezione/riconoscimentoPercezione/riconoscimentodei sintomidei sintomi0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100Che mi venisse una paralisiChe mi venisse una congestioneNon sapevo cosa mi succedevaAltro%G. Micieli et al, 2002 21. La conoscenza e la definizionedellictusSi77,0%No23,0%Sanno cos lictus53,358,3 54,9 55,6 55,812,413,915,7 13,4 14,27,69,4 12,5 15 11,69,53,6 3,5 3,2 4,317,1 14,8 13,3 12,8 14,2da18 a 29annida30 a 44annida45 a 64anni65 anni eoltreTotaleAltroE una malattia cronicodegenerativadellet anzianaE una malattia delsangueE una tipologia di infartocardiacoE una malattia delcervelloCortesia K Vaccaro, 2010 22. La definizione dei fattori dirischio1,61,35,47,713,314,515,444,067,6Non saAltroEtMalattie del cuoreDiabeteObesitEreditariet e fattori familiariAlti livelli di colesterolo nel sangueIpertensione arteriosaCortesia K Vaccaro, 2010 23. I sintomi che fanno pensareallictus73,270,172,259,868,753,760,8 60,257,8 58,812,8 12,29,9 10 11,04,77,2 7,49,27,48,73,6 2,510,85,81,1 0,6 0,8 0,7da 18 a 29 anni da 30 a 44 anni da 45 a 64 anni 65 anni e oltre TotaleImprovvisa paralisi di unlato del corpoImprovvisa difficolt aparlare o a comprenderequello che ci viene dettoImprovvisoproblema divista ocecitSenso di costrizione o dioppressione al pettoDifficolt a respirare epalpitazioniFebbre inspiegabileCortesia K Vaccaro, 2010 24. I fattori pi determinanti per laguarigione dallictus71,918,818,518,014,810,3Latempestivit dei primi soccorsie delle curedemergenzaLaccuratezza delladiagnosiLinvioin tempi brevi ad un reparto specializzatoLaqualit delle terapie riabilitativeLinstaurazionetempestiva della terapia specificaLecondizioni di salute generale del pazienteCortesia K Vaccaro, 2010 25. La conoscenza delle terapie26,217,927,139,526,212,610,115,825,615,0Nessun titolo oelementareLicenzaMedia Diplomadi scuolasuperioreLaurea o pi TotaleConosce la trombolisi Conosce la stroke unitCortesia K Vaccaro, 2010 26. Il profilo deipazientiDistribuzione per classi di etFino a 64 anni 18,1Da 65 a 70 anni 13,2Da 71 a 75 anni 16,6Da 76 a 80 anni 21,3Oltre 80 anni 30,7Totale 100,0Tipologia di ictusEmorragico 19,3Ischemico 78,3Non definito/ non sa 2,4Totale 100,0Livello di disabilit (scala di Rankin)1 - Non disabilit significativa nonostante la presenza disintomi; in grado di eseguire le normali attivitquotidiane0,82 - Disabilit lieve; non in grado di eseguire le abitualiattivit quotidiane, ma capace di badare a s stesso senzabisogno di aiuto0,83 - Disabilit moderata; richiede aiuto, ma in grado dideambulare senza assistenza.45,64 - Disabilit moderatamente grave; incapace di deambularee di provvedere alle sue esigenze personali senzaassistenza.39,85 - Disabilit grave, allettato; incontinente; richiedeassistenza infermieristica continuativa13,0Totale 100,0Cortesia K Vaccaro, 2010 27. Chi sono i caregiver87,664,075,712,436,024,3PazientiuominiPazientidonneTotaleIl genere dei caregiverCaregiverdonne CaregiveruominiVive incasaconilpaziente66,2%Vive inaltraabitazionenellostessocomune delmalato26,6%Vive inunaltrocomune7,2%Convivenzacon il paziente54,321,037,532,959,246,27,313,010,25,6 6,7 6,1PazientiuominiPazienti donne TotaleLa parenteladel caregiver con ilpazienteNessunaparentelaAltra parentelaFiglio/a onuora/generoConiuge/conviventeCortesia K Vaccaro, 2010 28. Limpatto sulla qualit della vita delcaregiverMigliorata1,7%Invariata20,7%Peggiorata55,2%Moltopeggiorata22,4%Laqualitdella vitaa seguitodellassistenzaS44,3%No55,7%Presenza di tempo libero7,36,510,316,324,837,357,172,1AltroEstatoricoverato/a in ospedaleEdovuto/a ricorrere a supportopsicologicoS ammala pi spessoSoffre di depressioneHa perso peso, ha aumentatosensibilmente pesoNon dorme a sufficienzaS sente fisicamente stanco/aLe conseguenze dellassistenzasullecondizionipsico-fisicheCortesia K Vaccaro, 2010 29. Le badanti42,7 39,1 40,626,436,50,93,1 2,82,42,256,4 57,8 56,671,261,2NordOvestNordEstCentro Sud eIsoleTotaleRicorso alla badanteNoS, ma ceraanche primadellictusS864,5951,4828,9687,3830,3NordOvestNordEstCentroSud eIsoleTotaleStipendio medio mensile dellabadante (val. in )Cortesia K Vaccaro, 2010 30. La qualit percepita delle curericevute21,513,932,331,130,831,89,814,64,3 6,61,3 2,0Cure ospedaliere Terapie riabilitativeNon saScadentiMedie passabiliBuoneMolto buoneEccellentiCortesia K Vaccaro, 2010 31. La qualit percepita dellassistenzaricevuta dal medico12,620,321,635,629,526,817,76,512,32,93,5 3,62,8 4,3Medico di medicina generale Medico specialistaNon ha interagito con ilprofessionistaNon saScadentiMedie passabiliBuoneMolto buoneEccellentiCortesia K Vaccaro, 2010 32. STROKE UNITSTROKE UNIT 33. Memoriale del ConventoMemoriale del ConventoJos Saramago, 1982Jos Saramago, 1982Durante lanno c chi muore per averDurante lanno c chi muore per avermolto mangiato tutta la vita, ragion permolto mangiato tutta la vita, ragion percui si ripetono i colpi apoplettici, primo,cui si ripetono i colpi apoplettici, primo,secondo, terzo, e a volte ne basta uno persecondo, terzo, e a volte ne basta uno permandarti allaltro mondo e se il disgraziatomandarti allaltro mondo e se il disgraziatoprovvisoriamente la scampa, rimaneprovvisoriamente la scampa, rimanetoccato da un lato, la bocca storta, senzatoccato da un lato, la bocca storta, senzavoce se il lato quello e anche senzavoce se il lato quello e anche senzamedicine che gli giovino, tolti i salassi, chemedicine che gli giovino, tolti i salassi, chesi prescrivono a mezze dozzine.si prescrivono a mezze dozzine.4141