regolamento prevenzione rischi elettrobisturi

of 30 /30
Unità Operativa per la Qualità Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello modalit modalit à à di utilizzo di utilizzo dell'elettrobisturi dell'elettrobisturi per la prevenzione per la prevenzione del rischio del rischio Vincenzo Torrisi Vincenzo Torrisi

Upload: aou-vittorio-emanuele-catania-italia

Post on 25-May-2015

4.945 views

Category:

Health & Medicine


0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

Page 1: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

modalitmodalitàà di utilizzodi utilizzodell'elettrobisturidell'elettrobisturiper la prevenzioneper la prevenzionedel rischio del rischio Vincenzo TorrisiVincenzo Torrisi

Page 2: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

L’elettrochirurgia è unprocesso di taglio e dicoagulazione che utilizza unacorrente a radiofrequenza.

L’elettrochirurgia è unprocesso di taglio e dicoagulazione che utilizza unacorrente a radiofrequenza.

Page 3: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Nel 1892 il parigino Arsene d’Arsonval studiò per primo l’effetto di correnti ad alta frequenza sui pazienti.

I primi esperimenti su soggetti umani cominciano alla fine dell’Ottocento.

Page 4: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Egli notò che

utilizzando

frequenze

superiori a 10 kHz

non si avevano

stimolazioni

neuromuscolari;

comunque veniva

prodotto calore.

Application of high frequency current for medical treatme nt(d'Arsonval's method)

Page 5: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Nel 1907 l’americano De Forest, inventore del triodo, riuscì a generare delle correnti ad alta frequenza non smorzate e, grazie ad un dispositivo da lui realizzato, praticò le prime incisioni sul tessuto umano, usando una potenza superiore a 70 W ed una frequenza di circa 2 MHz.

Page 6: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Per molti chirurghi di tutto il mondo, il nome "BOVIE" èsinonimo di elettrobisturi.

Page 7: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Insieme con il Neurochirurgo Dott. Harvey W. Cushing, è colui che ha inventato gli elettrobisturi, oggi conosciuti come i "BOVIE".

Page 8: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Il primo elettrobisturi fu utilizzato in una

sala operatoria il 1 Ottobre 1926, al

Peter Bent Brigham Hospital a Boston,

Massachusetts.

Page 9: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Pochi giorni prima (il 28 Settembre 1926) il Dr. Cushing non era riuscito a rimuovere una massa tumorale dalla testa di un paziente a causa dell'ampia vascolarizzazione. Dalle note operatorie del Dr. Cushing del 1 Ottobre: "...con l'aiuto del Dr. Bovie sono riuscito a rimuovere in maniera estremamente soddisfacente la porzione rimanente del tumore. Praticamente senza il sanguinamento che si era verificato nel precedente intervento..."

Page 10: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Elettrobisturi Elettrobisturi

““BOVIEBOVIE””..

Page 11: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Elettrobisturi in Elettrobisturi in

dotazione alle truppe dotazione alle truppe

U.S.A. negli anni U.S.A. negli anni ’’50.50.

Page 12: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Page 13: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Page 14: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Page 15: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Page 16: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Prima dellPrima dell’’utilizzo vanno utilizzo vanno

controllati:controllati:

��LL’’isolamento dellisolamento dell’’apparechioapparechio e e

degli accessoridegli accessori

��La compatibilitLa compatibilitàà degli accessori degli accessori

con lcon l’’apparecchioapparecchio

��Il funzionamento del circuito Il funzionamento del circuito

acustico di monitoraggio e delle acustico di monitoraggio e delle

lampade spialampade spia

��LL’’isolamento degli strumenti isolamento degli strumenti

endoscopici e la loro endoscopici e la loro

compatibilitcompatibilitàà con la corrente HFcon la corrente HF

Controllo dell’apparecchiatura.

Page 17: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Preparazione del pazientePreparazione del paziente

Il paziente, incluse le sue estremitIl paziente, incluse le sue estremitàà, deve , deve

essere isolato per la corrente in alta essere isolato per la corrente in alta

frequenza da un materassino antistatico e frequenza da un materassino antistatico e

verso le parti conduttive del tavolo verso le parti conduttive del tavolo

operatorio, messe a terra, da teli in operatorio, messe a terra, da teli in

cotone.cotone.

Page 18: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Preparazione del paziente

••Se durante lSe durante l’’intervento operatorio si intervento operatorio si

prevede la dispersione di liquidi, prevede la dispersione di liquidi,

secrezioni umide secrezioni umide etcetc, deve essere , deve essere

utilizzato un telo impermeabile per utilizzato un telo impermeabile per

evitare assorbimenti dei tessuti che evitare assorbimenti dei tessuti che

assicurano lassicurano l’’isolamento per lisolamento per l’’alta alta

frequenza.frequenza.

••Per evitare raccolte di liquido sotto il Per evitare raccolte di liquido sotto il

paziente, occorre interporre un telo paziente, occorre interporre un telo

assorbente tra il paziente ed il telo di assorbente tra il paziente ed il telo di

cui sopra.cui sopra.

Page 19: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo ParrinelloPreparazione del paziente

••Parti del corpo con forte traspirazione, Parti del corpo con forte traspirazione,

estremitestremitàà a contatto del tronco del corpo a contatto del tronco del corpo

o contatti pelleo contatti pelle--pelle, debbono essere pelle, debbono essere

mantenute asciutte interponendo mantenute asciutte interponendo

appositi teli (bracciaappositi teli (braccia--corpo,gambecorpo,gambe--

gambe, mammelle)gambe, mammelle)

Page 20: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo ParrinelloPreparazione del paziente

••Controllare che il paziente non abbia su di se Controllare che il paziente non abbia su di se

oggetti metallici o altri corpi metallici (protesi, oggetti metallici o altri corpi metallici (protesi,

cateteri etc.) o pacecateteri etc.) o pace--maker; in tal caso maker; in tal caso

avvisare il chirurgo e lavvisare il chirurgo e l’’anestesista e verificare anestesista e verificare

le prescrizioni riportate nel manuale dle prescrizioni riportate nel manuale d’’uso uso

delldell’’elettrobisturielettrobisturi

Page 21: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

��LLLLLLLL’’’’’’’’elettrodo neutro deve elettrodo neutro deve elettrodo neutro deve elettrodo neutro deve elettrodo neutro deve elettrodo neutro deve elettrodo neutro deve elettrodo neutro deve

aderire perfettamente al aderire perfettamente al aderire perfettamente al aderire perfettamente al aderire perfettamente al aderire perfettamente al aderire perfettamente al aderire perfettamente al

paziente in modo da ridurre i paziente in modo da ridurre i paziente in modo da ridurre i paziente in modo da ridurre i paziente in modo da ridurre i paziente in modo da ridurre i paziente in modo da ridurre i paziente in modo da ridurre i

rischi di ingresso di liquidi fra rischi di ingresso di liquidi fra rischi di ingresso di liquidi fra rischi di ingresso di liquidi fra rischi di ingresso di liquidi fra rischi di ingresso di liquidi fra rischi di ingresso di liquidi fra rischi di ingresso di liquidi fra

la pelle e lla pelle e lla pelle e lla pelle e lla pelle e lla pelle e lla pelle e lla pelle e l’’’’’’’’elettrodo stesso.elettrodo stesso.elettrodo stesso.elettrodo stesso.elettrodo stesso.elettrodo stesso.elettrodo stesso.elettrodo stesso.

Applicazione di elettrodi,

cavi e connettori

OK

NO

NO

Page 22: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

��La placca deve essere La placca deve essere La placca deve essere La placca deve essere La placca deve essere La placca deve essere La placca deve essere La placca deve essere

applicata in una zona del applicata in una zona del applicata in una zona del applicata in una zona del applicata in una zona del applicata in una zona del applicata in una zona del applicata in una zona del

corpo del paziente il picorpo del paziente il picorpo del paziente il picorpo del paziente il picorpo del paziente il picorpo del paziente il picorpo del paziente il picorpo del paziente il piùùùùùùùù

possibile vicina alla zona possibile vicina alla zona possibile vicina alla zona possibile vicina alla zona possibile vicina alla zona possibile vicina alla zona possibile vicina alla zona possibile vicina alla zona

delldelldelldelldelldelldelldell’’’’’’’’intervento, possibilmente intervento, possibilmente intervento, possibilmente intervento, possibilmente intervento, possibilmente intervento, possibilmente intervento, possibilmente intervento, possibilmente

in una parte molle, senza in una parte molle, senza in una parte molle, senza in una parte molle, senza in una parte molle, senza in una parte molle, senza in una parte molle, senza in una parte molle, senza

protuberanze ossee o protuberanze ossee o protuberanze ossee o protuberanze ossee o protuberanze ossee o protuberanze ossee o protuberanze ossee o protuberanze ossee o

disomogeneitdisomogeneitdisomogeneitdisomogeneitdisomogeneitdisomogeneitdisomogeneitdisomogeneitàààààààà cutanee, cutanee, cutanee, cutanee, cutanee, cutanee, cutanee, cutanee,

pulita a fondo, rasata e ben pulita a fondo, rasata e ben pulita a fondo, rasata e ben pulita a fondo, rasata e ben pulita a fondo, rasata e ben pulita a fondo, rasata e ben pulita a fondo, rasata e ben pulita a fondo, rasata e ben

vascolarizzata. vascolarizzata. vascolarizzata. vascolarizzata. vascolarizzata. vascolarizzata. vascolarizzata. vascolarizzata.

Applicazione di elettrodi, cavi e connettori

Page 23: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Applicazione di elettrodi, cavi e connettori

��Utilizzare se gli elettrobisturi lo Utilizzare se gli elettrobisturi lo

prevedono, piastre a doppia sezione secondo prevedono, piastre a doppia sezione secondo

le indicazioni fornite dal manuale dle indicazioni fornite dal manuale d’’uso uso

delldell’’elettrobisturi. elettrobisturi.

Page 24: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Applicazione di elettrodi, cavi e connettori

��Il fissaggio dellIl fissaggio dell’’elettrodo neutro al elettrodo neutro al

paziente deve assicurare lpaziente deve assicurare l’’adesione adesione

delldell’’elettrodo per tutta la durata elettrodo per tutta la durata

delldell’’applicazione dellapplicazione dell’’alta frequenza. alta frequenza.

Page 25: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

��I conduttori dellI conduttori dellI conduttori dellI conduttori dellI conduttori dellI conduttori dellI conduttori dellI conduttori dell’’’’’’’’alta alta alta alta alta alta alta alta

frequenza, in particolare frequenza, in particolare frequenza, in particolare frequenza, in particolare frequenza, in particolare frequenza, in particolare frequenza, in particolare frequenza, in particolare

quello dellquello dellquello dellquello dellquello dellquello dellquello dellquello dell’’’’’’’’elettrodo neutro, elettrodo neutro, elettrodo neutro, elettrodo neutro, elettrodo neutro, elettrodo neutro, elettrodo neutro, elettrodo neutro,

non devono formare spire e non devono formare spire e non devono formare spire e non devono formare spire e non devono formare spire e non devono formare spire e non devono formare spire e non devono formare spire e

non devono venire a contatto non devono venire a contatto non devono venire a contatto non devono venire a contatto non devono venire a contatto non devono venire a contatto non devono venire a contatto non devono venire a contatto

con altri conduttori.con altri conduttori.con altri conduttori.con altri conduttori.con altri conduttori.con altri conduttori.con altri conduttori.con altri conduttori.

��Devono essere utilizzati Devono essere utilizzati Devono essere utilizzati Devono essere utilizzati Devono essere utilizzati Devono essere utilizzati Devono essere utilizzati Devono essere utilizzati

solo cavi adatti solo cavi adatti solo cavi adatti solo cavi adatti solo cavi adatti solo cavi adatti solo cavi adatti solo cavi adatti

allallallallallallallall’’’’’’’’elettrobisturi, secondo le elettrobisturi, secondo le elettrobisturi, secondo le elettrobisturi, secondo le elettrobisturi, secondo le elettrobisturi, secondo le elettrobisturi, secondo le elettrobisturi, secondo le

indicazioni del costruttore.indicazioni del costruttore.indicazioni del costruttore.indicazioni del costruttore.indicazioni del costruttore.indicazioni del costruttore.indicazioni del costruttore.indicazioni del costruttore.

Applicazione di elettrodi, cavi e connettori

Page 26: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Applicazione di elettrodi, cavi e connettori

��LL’’elettrodo attivo non deve essere elettrodo attivo non deve essere

utilizzato vicino agli elettrodi di utilizzato vicino agli elettrodi di

monitoraggio monitoraggio E.C.G.E.C.G. (distanza minima 15 (distanza minima 15

cm)cm)

Page 27: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

��Non devono essere apportate Non devono essere apportate

modifiche ai terminali dei cavi per modifiche ai terminali dei cavi per

utilizzarli con utilizzarli con elettrobistrurielettrobistruri di di

differenti costruttori.differenti costruttori.

��Non provare il funzionamento Non provare il funzionamento

delldell’’elettrobisturi attivando lelettrobisturi attivando l’’alta alta

frequenza contro parti conduttive frequenza contro parti conduttive

o direttamente sullo direttamente sull’’elettrodo elettrodo

neutro.neutro.

��Non utilizzare lNon utilizzare l’’elettrobisturi elettrobisturi

durante ldurante l’’esecuzione di esecuzione di

venopunturavenopuntura, , arteriopunturaarteriopuntura..

Le precauzioni

Page 28: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Le precauzioniLe precauzioni

��Le correnti indotte negli elettrodi impiantati, Le correnti indotte negli elettrodi impiantati,

a causa della causa dell’’uso di un elettrobisturi, possono uso di un elettrobisturi, possono

causare alterazioni irreversibili nei tessuti causare alterazioni irreversibili nei tessuti

circostanti lcircostanti l’’elettrodo ed avere come elettrodo ed avere come

conseguenza un malfunzionamento della conseguenza un malfunzionamento della

protesi o un danneggiamento della stessa. Eprotesi o un danneggiamento della stessa. E’’

pertanto raccomandabile un monitoraggio pertanto raccomandabile un monitoraggio

continuo dei pazienti.continuo dei pazienti.

Page 29: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Le precauzioni

��Una potenza insufficiente in uscita, nonostante la sua esatta Una potenza insufficiente in uscita, nonostante la sua esatta

predisposizione sullpredisposizione sull’’apparecchio, può essere causata ad esempio apparecchio, può essere causata ad esempio

da un cattivo contatto dei connettori, cavi rotti al di sotto da un cattivo contatto dei connettori, cavi rotti al di sotto

delldell’’isolamento o elettrodi incrostati. isolamento o elettrodi incrostati.

Queste cause di malfunzionamento devono essere ricercate ed Queste cause di malfunzionamento devono essere ricercate ed

eliminate prima di portare la potenza in uscita ad un valore pieliminate prima di portare la potenza in uscita ad un valore piùù

elevato.elevato.

Page 30: Regolamento Prevenzione Rischi Elettrobisturi

Unità Operativa per la Qualità

Responsabile: dott. Vincenzo Parrinello

Le precauzioni

��In caso di allarme,errore o interruzione In caso di allarme,errore o interruzione

delldell’’erogazione, consultare la documentazione derogazione, consultare la documentazione d’’uso uso

delldell’’elettrobisturi , interrompendo lelettrobisturi , interrompendo l’’utilizzo, se utilizzo, se

possibile, fintanto che la causa non sia stata possibile, fintanto che la causa non sia stata

accertata e rimossa.accertata e rimossa.