romanticismo la vita umana in bilico tra speranza e disperazione

of 15 /15
Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

Upload: biagio-brescia

Post on 03-May-2015

237 views

Category:

Documents


0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

Page 1: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

RomanticismoLA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

Page 2: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

Contesto storico

FINE RIVOLUZIONE FRANCESE

ETA’ NAPOLEONICA

SPEDIZIONI NAPOLEONICHE IN ITALIA

SVOLTA AUTORITARIA NELLA FRANCIA NAPOLEONICA

FINE DELLA SUA AVVENTURA WATERLOO 1815

CONGRESSO DI VIENNA

RESTAURAZIONE DELL’ANCIEM REGIME

di Jacques-Louis David

Page 3: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE
Page 4: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

DAL CLASSICISMO AL ROMANTICISMO

SENSO DI SCISSIONE

LONTANANZA IN CONTRAPPOSIZIONE DELL’ARMONIA CLASSICA

MONDO CLASSICO INSUFFICIENTE, BISOGNO DI UN NUOVO CANONE, ROMANTICO.

di Poezio

Page 5: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

TEMI CARATTERISTICI DEL MOVIMENTO ROMANTICO

1. NEGAZIONE DELLA RAGIONE E ESALTAZIONE DEL SENTIMENTO

La ragione non è in grado di spiegare la totalità delle cose

Nascita dell’irazionalismo: follia, sogni, visioni

Page 6: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

2. RAPPORTO UOMO-NATURA

La natura con la sua bellezza è in grado di generare nell’uomo sentimenti contrastanti in grado allo stesso tempo di terrorizarlo quanto di rasserenarlo.

Page 7: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE
Page 8: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

3. Concetto di sublime:

« Produce la più forte emozione che l’animo umano possa concepire »

« L’orrendo che affascina »

Un’ emozione che rende consapevole l’uomo della sua piccolezza di fronte alla natura

Page 9: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE
Page 10: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

5. Ritorno alla religiosità e aspirazione all’infinito

Ragione insufficiente, ricerca di qualcosa che possa supportarli

Fede Infinito

Rende l’uomo perennemente infelice

Leopardi

Page 11: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

UGO FOSCOLO, IL POETA SENZA PATRIA

VENEZIA ZAKINTOS

Page 12: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

POESIA: A ZACINTO

Né più mai toccherò le sacre spondeove il mio corpo fanciulletto giacque,Zacinto mia, che te specchi nell'ondedel greco mar da cui vergine nacque 

Venere, e fea quelle isole fecondecol suo primo sorriso, onde non tacquele tue limpide nubi e le tue frondel'inclito verso di colui che l'acque 

cantò fatali, ed il diverso esiglioper cui bello di fama e di sventurabaciò la sua petrosa Itaca Ulisse. 

Tu non altro che il canto avrai del figlio,o materna mia terra; a noi prescrisseil fato illacrimata sepoltura. 

Page 13: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

6. NOSTALGIA DEL MEDIOEVO E MALINCONIA DATA DALL’IMPOSSIBILITA’ DI RECUPERARE UN PASSATO ORAMAI PERDUTO

L‘arte diventa il mezzo di recupero di questo

Page 14: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

• « ...i fiori e le piante esalavano in quel momento un odore soave; le aure erano tutte armonia; i rivi risuonavano da lontano; e tutte le cose s'abbellivano allo splendore della Luna che era tutta piena della luce infinita della Divinità»

•  « ...ho baciata e ribaciata quella mano - e Teresa mi abbracciava tutta tremante, e trasfondea i suoi sospiri nella mia bocca, e il suo cuore palpitava su questo petto: mirandomi co' suoi grandi occhi languenti, mi baciava, e le sue labbra umide, socchiuse mormoravano su le mie»

Tratto dalle Ultime lettere a Iacopo Ortis 14 Maggio 1798

Page 15: Romanticismo LA VITA UMANA IN BILICO TRA SPERANZA E DISPERAZIONE

Autovalutazione

In questo lavoro di gruppo, abbiamo lavorato con l’intento di voler concorrere alla realizzazione ottimale del tutto; eliminando eventuali problematiche tra noi. Abbiamo di conseguenza ,espresso, nell’elaborato che avete visionato, le differenze e i diversi modi di vedere le cose. Questa presentazione, quindi, è la sintesi di diverse personalità e la dimostrazione che è possibile collaborare nel rendere le differenze un valore aggiunto.Ci riteniamo soddisfatti e lanciamo la sfida anche agli altri gruppi ad unire gli opposti creando armonia.

“L’opposto concorde e dai discordi bellissima armonia” cit. Eraclito

Mirko Buttaglieri, Martina D’Alessandro, Martina Pagano, Laura Tullio