testimonial ams

Click here to load reader

Download Testimonial Ams

Post on 18-Dec-2014

2.162 views

Category:

Sports

3 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

I testimonal sportivi che Adecco Formazione dispone per i suoi eventi esperienziali

TRANSCRIPT

  • 1. Testimonial & Sport
  • 2. Nato il 28 agosto 1965 a Busto Arsizio (Va), a 17 anni ha gi al suo attivo 11 stagioni di nuoto a livello agonistico. Nel 1984 comincia a dedicarsi all'apnea agonistica e nel 1990 si laurea in Scienze dell'Informazione presso l'Universit degli Studi di Milano. Il primo record mondiale lo conquista nel 1988 con il primato di apnea da fermo e poi , superando sempre i propri limiti , un susseguirsi di primati e record, con imprese storiche nel mondo della subacquea e della medicina. Sulla scena delle competizioni a livello mondiale celebriamo i seguenti successi: 1999, Record Mondiale (- 80m) di apnea in assetto costante 1999, Record Mondiale (- 150m) di apnea in assetto variabile assoluto 'NO LIMITS' 2001, Campionato Mondiale di Apnea per Nazioni: ORO Mondiale per la squadra Italiana di Apnea 2001, Record Mondiale (-131 metri) di apnea in assetto variabile Il 2001 un anno magico per Pelizzari che, il giorno 3 novembre nelle acque di Capri, conquista il nuovo primato mondiale di apnea in Assetto Variabile Regolamentato. In questa occasione l'atleta scende a -131 metri in 2'44", allungando la quota record di ben 5 metri. Una grande impresa, considerato che nel 1996 lo stesso Pelizzari risaliva dalla profondit di -131 metri con l'ausilio di un pallone, durante il record mondiale in assetto variabile No Limits. Con questultimo record Umberto si ritira dalle competizioni. E' inoltre impegnato come giornalista e reporter televisivo in programmi di divulgazione scientifica e sull'ambiente marino. Ha creato la scuola Apnea Academy per la diffusione, la didattica e la ricerca dell'apnea subacquea a livello mondiale. E' stato nominato dal Ministero degli interni quale componente del corpo docenti dei corsi per sommozzatori dei Vigili del Fuoco. Dal 2006 docente presso la Scuola Superiore SantAnna di Pisa al master di secondo livello di medicina subacquea ed iperbarica. Nel 2006 gli stato inoltre conferito il Premio Capo dOrlando. UMBERTO PELIZZARI
  • 3. Nato a Parma il 18 gennaio 1960, ha iniziato la sua carriera da allenatore proprio a Parma alla guida della formazione giovanile di volley con la quale ha vinto quattro titoli italiani. Santal Parma (1 Campionato Italiano, 1 Mondiale per club, 3 Coppa delle Coppe e 2 Coppa Italia), Schio e Sysley Treviso (2 Campionati Italiani, 1 Coppa dei Campioni, 1 Coppa delle Coppe, 1 Coppa Cev e 1 Coppa Italia) le panchine sulle quali si seduto prima di tentare, nella stagione 1996/97, lavventura greca alla guida dellOlympiakos Pireo. Con la formazione ellenica Montali ha conquistato 1 Campionato Greco. Rientrato in Italia, nelle stagioni 1998/99 e 1999/2000 siede sulla panchina della Piaggio Roma (1 Campionato Italiano e 1 Coppa Cev) per poi guidare, sino alla fine del campionato 2002/03, lAsystel Milano (finalista tricolore 2001). Da Maggio 2003 a ottobre 2007 stato alla guida della Nazionale Italiana maschile. I successi ottenuti sono stati: un oro Europeo (2003), medaglia dargento alle Olimpiadi di Atene (2004), un altro oro Europeo (2005). Da luglio 2006 siede nel CDA della Juventus F.C. Nel 2008 autore del libro SCOIATTOLI E TACCHINI: come vincere in azienda attraverso il gioco di squadra, edito da Rizzoli. GIAN PAOLO MONTALI
  • 4. JURY CHECHI Nato a Prato l11 ottobre 1969, Jury Chechi esordisce nella sua carriera sportiva nel 1977: la sua prima gara coincide con la sua prima vittoria nel Campionato Regionale Toscano. Nel 1984 entra a far parte della Nazionale juniores. Le vittorie pi significative, a parte quelle consecutive dei campionati italiani dal 1989 al 1995, quella ai Giochi del Mediterraneo, le Universiadi e la Coppa Europa, sono certamente i quattro titoli europei agli anelli (90-92-94-96), i cinque titoli mondiali, sempre agli anelli (93-94-95-96-97), e la medaglia doro alle Olimpiadi di Atlanta, nel 1996. Purtroppo due gravi infortuni, la rottura del tendine dAchille prima dei Giochi Olimpici di Barcellona 92 e quello del tendine bicipite prima di Sydney 2000, lo hanno tenuto lontano dalle gare ufficiali per lungo tempo. Intanto Jury diventa vice presidente federale, consigliere responsabile della preparazione olimpica e presidente della commissione atleti del C.O.N.I. Ma non si sente ancora appagato, ha ancora una sete di rivalsa, non cos lontano dagli atleti che vede in gara e allora lentusiasmo sale e piano piano, con esso, la forma e il Signore degli anelli, alla soglia dei 35 anni, compare nuovamente e inaspettatamente alle Olimpiadi di Atene regalando al pubblico di tutto il mondo una medaglia di bronzo che vale oro! Ai Giochi di Atene 2004 Jury ha anche rappresentato la delegazione azzurra, la pi folta di sempre con ben 370 atleti, essendo stato a lui consegnato, dal presidente Ciampi, il tricolore . Nel 2006 ha dato il via alla Cerimonia di apertura dei XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006. Ha ricevuto la laurea ad honorem dall'Universit degli studi del Molise.
  • 5. CLAUDIO COLDEBELLA Claudio Coldebella, nato a Castelfranco Veneto (Treviso) il 25 giugno del 1968, playmaker di 198 cm, cresce cestisticamente a Mestre prima di trasferirsi, nel 1988/1989, a Desio in serie A2. L'anno successivo passa alla Virtus Bologna con cui disputa 7 stagioni, vincendo anche tre Scudetti. Nella stagione 1996/1997 vola in Grecia per vestire i colori dell'Aek Atene, prima di spostarsi nuovamente, due anni dopo, sempre in Grecia, e firmare con il Paok Salonicco con la cui maglia disputa quattro campionati. Nel corso della sua carriera veste anche la divisa della nazionale in occasione dei Campionati Europei del 1993, del 1995 e del 1997, conquistando la medaglia d'argento nel 1997 a Barcellona. In Grecia ha vinto la coppa nazionale nella stagione 1998/1999 con la maglia del Paok e, sempre nella stessa stagione, ha partecipato all'All Star Game del campionato ellenico. Nel 2002/2003 torna in Italia per difendere i colori biancorossi dell'Olimpia Milano, targata Pippo, diventando nel giro di poco tempo uno dei giocatori pi amati dal pubblico milanese. Coldebella chiude la stagione 2002/2003 con 6.7 punti di media a partita e nella stagione 2004/2005, sempre a Milano, mette a referto in campionato 8 punti di media a sera. Al termine della stagione 2005/2006 annuncia il proprio ritiro dal parquet e intraprende la carriera di allenatore. La stagione 2006/2007 lo ha visto protagonista nel ruolo di vice allenatore di Sasha Djordjevic allArmani Jeans Milano ( Olimpia Milano ). la squadra pi titolata d'Italia ed una delle pi prestigiose in Europa.
  • 6. Nata a Jesi il 14 febbraio 1974, Maria Valentina Vezzali ha iniziato la sua carriera in pedana nel 1984, vincendo la medaglia doro nei Campionati Italiani categorie Prime Lame. Ha conquistato individualmente e in squadre nella disciplina del fioretto i seguenti risultati: Olimpiadi : Atlanta 1996: argento individuale e oro a squadre, Sydney 2000 oro individuale a squadre : Atene 2004 oro individuale, oro a squadre: 2008 Pechino oro individuale e bronzo a squadre Mondiali : 5 ori individuali 5 ori a squadre, 2 argenti individuali, 2 argenti a squadre, 2 bronzi individuali Campionati Europei ; 3 ori 2 argenti individuali; 2 ori 1 argento, 2 bronzi per la disciplina a squadre, 2 ori per gli europei giovanili a squadre, Campionati Italiani assoluti : 12 ori e 1 bronzo individuali; 9 ori 2 argenti 1 bronzo a squadre. Ha ottenuto moltissime vittorie nei risultati giovanili Valentina Vezzali passa dalla storia alla leggenda della scherma mondiale. la numero uno del ranking mondiale ininterrottamente dal 1996 Dal 1999 in forza al gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato. Valentina ha ottenuto le seguenti onorificenze: - nel 2000 viene nominata Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana. - il 12 Aprile del 2004 a Valentina Vezzali viene consegnata dal Presidente della Repubblica una medaglia speciale. - il 5 settembre del 2008 Grande Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana Nel 2006 ha pubblicato una sua autobiografia, A viso scoperto (editore Sperling & Kupfer, collana "I fuoriclasse"), scritta con Caterina Luchetti, dove racconta vita personale e imprese sportive . Nel 2008 nei Giochi della XXIX Olimpiade ottiene l'oro battendo 6-5 nella finale di fioretto individuale la coreana (mancina) Nam Hyun-Hee, superando Giovanna Trillini nella classifica degli atleti italiani che hanno vinto pi medaglie d'oro ai Giochi olimpici. E l'unica atleta ad aver vinto tre medaglie d'oro consecutive nella stessa disciplina. VALENTINA VEZZALI
  • 7. DAN PETERSON Nasce il 9 gennaio 1936 a Evanston, Illinois (USA). E Jack Burmaster, allenatore della ETHS, ad ispirarlo a diventare a sua volta allenatore, dopo avere visto Peterson vincere 3 titoli in 3 anni con la Ridgway Club nella YMCA di Evanston. Nel 1966 diviene capo allenatore all'University of Delaware. Nel periodo 1966-71, in cinque anni ad UD, ottenne un record di 69-49, reclutando senza borse di studio e vincendo due titoli. Dal 1971 al '73 capo allenatore della Nazionale Cilena, do