trattati suyll'unione

Click here to load reader

Post on 24-Sep-2015

221 views

Category:

Documents

2 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

dafad

TRANSCRIPT

  • UNIONE EUROPEA

    VERSIONI CONSOLIDATE

    DEL TRATTATO SULL'UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO CHEISTITUISCE LA COMUNIT EUROPEA

    Gazzetta ufficiale dellUnione europeaIT29.12.2006 C 321 E/1

  • AVVISO AL LETTORE

    La presente pubblicazione contiene le versioni consolidate del trattato sull'Unione europea e del trattato che istituisce la Comunit europea,nelle quali sono state integrate le modifiche apportate dal trattato di Atene, firmato il 16 aprile 2003.

    Essa riprende altres l'insieme dei protocolli allegati a tali trattati, quali modificati dall'atto di adesione del 2003.

    Il presente testo costituisce uno strumento di documentazione e non impegna la responsabilit delle istituzioni.

    Gazzetta ufficiale dellUnione europeaIT 29.12.2006C 321 E/2

  • INDICE

    Pagina

    VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL'UNIONE EUROPEA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

    VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO CHE ISTITUISCE LA COMUNIT EUROPEA 37

    PROTOCOLLI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 187

    APPENDICE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 325

    Gazzetta ufficiale dellUnione europeaIT29.12.2006 C 321 E/3

  • VERSIONE CONSOLIDATA

    DEL TRATTATO

    SULL'UNIONE EUROPEA

    Gazzetta ufficiale dellUnione europeaIT29.12.2006 C 321 E/5

  • SOMMARIO

    TESTO DEL TRATTATO

    Pagina

    Preambolo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9

    TITOLO I Disposizioni comuni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10

    TITOLO II Disposizioni che modificano il trattato che istituisce la Comunit econo-mica europea per creare la Comunit europea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13

    TITOLO III Disposizioni che modificano il trattato che istituisce la Comunit europeadel carbone e dell'acciaio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14

    TITOLO IV Disposizioni che modificano il trattato che istituisce la Comunit europeadell'energia atomica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14

    TITOLO V Disposizioni relative alla politica estera e di sicurezza comune . . . . . . . . . . . . . 14

    TITOLO VI Disposizioni sulla cooperazione di polizia e giudiziaria in materia penale 23

    TITOLO VII Disposizioni su una cooperazione rafforzata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31

    TITOLO VIII Disposizioni finali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33

    Gazzetta ufficiale dellUnione europeaIT29.12.2006 C 321 E/7

  • SUA MAEST IL RE DEI BELGI, SUA MAEST LA REGINA DI DANIMARCA, IL PRESIDENTEDELLA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ELLENICA,SUA MAEST IL RE DI SPAGNA, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA FRANCESE, IL PRESIDENTEDELL'IRLANDA, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA, SUA ALTEZZA REALE IL GRAN-DUCA DEL LUSSEMBURGO, SUA MAEST LA REGINA DEI PAESI BASSI, IL PRESIDENTE DELLAREPUBBLICA PORTOGHESE, SUA MAEST LA REGINA DEL REGNO UNITO DI GRAN BRETA-GNA E IRLANDA DEL NORD (1),

    DECISI a segnare una nuova tappa nel processo di integrazione europea intrapreso con l'istituzionedelle Comunit europee,

    RAMMENTANDO l'importanza storica della fine della divisione del continente europeo e lanecessit di creare solide basi per l'edificazione dell'Europa futura,

    CONFERMANDO il proprio attaccamento ai principi della libert, della democrazia e del rispettodei diritti dell'uomo e delle libert fondamentali nonch dello stato di diritto,

    CONFERMANDO il proprio attaccamento ai diritti sociali fondamentali quali definiti nella Cartasociale europea firmata a Torino il 18 ottobre 1961 e nella Carta comunitaria dei diritti socialifondamentali dei lavoratori del 1989,

    DESIDERANDO intensificare la solidariet tra i loro popoli rispettandone la storia, la cultura e letradizioni,

    DESIDERANDO rafforzare ulteriormente il funzionamento democratico ed efficiente delle istituzioniin modo da consentire loro di adempiere in modo pi efficace, in un contesto istituzionale unico,i compiti loro affidati,

    DECISI a conseguire il rafforzamento e la convergenza delle proprie economie e ad istituireun'Unione economica e monetaria che comporti, in conformit dalle disposizioni del presentetrattato, una moneta unica e stabile,

    DETERMINATI a promuovere il progresso economico e sociale dei loro popoli, tenendo conto delprincipio dello sviluppo sostenibile nel contesto della realizzazione del mercato interno e delrafforzamento della coesione e della protezione dell'ambiente, nonch ad attuare politiche voltea garantire che i progressi compiuti sulla via dell'integrazione economica si accompagninoa paralleli progressi in altri settori,

    DECISI ad istituire una cittadinanza comune ai cittadini dei loro paesi,

    Gazzetta ufficiale dellUnione europeaIT29.12.2006 C 321 E/9

    (1) Successivamente sono divenuti membri dell'Unione europea la Repubblica ceca, la Repubblica di Estonia, laRepubblica di Cipro, la Repubblica di Lettonia, la Repubblica di Lituania, la Repubblica di Ungheria, la Repubblica diMalta, la Repubblica d'Austria, la Repubblica di Polonia, la Repubblica di Slovenia, la Repubblica slovacca, laRepubblica di Finlandia e il Regno di Svezia.

  • DECISI ad attuare una politica estera e di sicurezza comune che preveda la definizione progressivadi una politica di difesa comune, che potrebbe condurre ad una difesa comune a norma delledisposizioni dell'articolo 17, rafforzando cos l'identit dell'Europa e la sua indipendenza al fine dipromuovere la pace, la sicurezza e il progresso in Europa e nel mondo,

    DECISI ad agevolare la libera circolazione delle persone, garantendo nel contempo la sicurezza deiloro popoli, con l'istituzione di uno spazio di libert, sicurezza e giustizia, in conformit alledisposizioni del presente trattato,

    DECISI a portare avanti il processo di creazione di un'unione sempre pi stretta fra i popolidell'Europa, in cui le decisioni siano prese il pi vicino possibile ai cittadini, conformemente alprincipio della sussidiariet,

    IN PREVISIONE degli ulteriori passi da compiere ai fini dello sviluppo dell'integrazione europea,

    HANNO DECISO di istituire un'Unione europea e a tal fine hanno designato come plenipotenziari:

    (Elenco dei plenipotenziari non riprodotto)

    I QUALI, dopo aver scambiato i loro pieni poteri, riconosciuti in buona e debita forma, hannoconvenuto le disposizioni che seguono:

    TITOLO I

    DISPOSIZIONI COMUNI

    Articolo 1

    Con il presente trattato, le ALTE PARTI CONTRAENTI istituiscono tra loro un'UNIONE EUROPEA,in appresso denominata Unione.

    Il presente trattato segna una nuova tappa nel processo di creazione di un'unione sempre pi strettatra i popoli dell'Europa, in cui le decisioni siano prese nel modo pi trasparente possibile e il pivicino possibile ai cittadini.

    L'Unione fondata sulle Comunit europee, integrate dalle politiche e forme di cooperazioneinstaurate dal presente trattato. Essa ha il compito di organizzare in modo coerente e solidale lerelazioni tra gli Stati membri e tra i loro popoli.

    Gazzetta ufficiale dellUnione europeaIT 29.12.2006C 321 E/10

  • Articolo 2

    L'Unione si prefigge i seguenti obiettivi:

    promuovere un progresso economico e sociale e un elevato livello di occupazione e pervenirea uno sviluppo equilibrato e sostenibile, in particolare mediante la creazione di uno spaziosenza frontiere interne, il rafforzamento della coesione economica e sociale e l'instaurazione diun'unione economica e monetaria che comporti a termine una moneta unica, in conformitdalle disposizioni del presente trattato,

    affermare la sua identit sulla scena internazionale, in particolare mediante l'attuazione di unapolitica estera e di sicurezza comune, ivi compresa la definizione progressiva di una politica didifesa comune, che potrebbe condurre ad una difesa comune, a norma delle disposizionidell'articolo 17,

    rafforzare la tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini dei suoi Stati membri mediantel'istituzione di una cittadinanza dell'Unione,

    conservare e sviluppare l'Unione quale spazio di libert, sicurezza e giustizia in cui siaassicurata la libera circolazione delle persone insieme a misure appropriate per quantoconcerne i controlli alle frontiere esterne, l'asilo, l'immigrazione, la prevenzione della crimina-lit e la lotta contro quest'ultima,

    mantenere integralmente l'acquis comunitario e svilupparlo al fine di valutare in quale misurasi renda necessario rivedere le politiche e le forme di cooperazione instaurate dal presentetrattato allo scopo di garantire l'efficacia dei meccanismi e delle istituzioni comunitarie.

    Gli obiettivi dell'Unione saranno perseguiti conformemente alle disposizioni del presente trattato,alle condizioni e secondo il ritmo ivi fissati, nel rispetto del principio di sussidiariet definitoall'articolo 5 del trattato che istituisce la Comunit europea.

    Articolo 3

    L'Unione dispone di un quadro istituzionale unico che assicura la coerenza e la continuit delleazioni svolte per il perseguimento dei suoi obiettivi

View more