le possibilità terapeutiche e la cura delle cicatrici ?· alcune cicatrici, inoltre, causano...

Download Le possibilità terapeutiche e la cura delle cicatrici ?· Alcune cicatrici, inoltre, causano problemi…

Post on 15-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

Opuscolo per i pazienti

Le possibilit terapeutiche e la cura delle cicatrici

2

La nostra pelle lo specchio del nostro stato danimo, del nostro benessere e della nostra bellezza 3

La cicatrice la chiusura perfetta della ferita 5

I diversi tipi di cicatrici 7

Le cicatrici non devono diventare un problema 9

Contractubex il rimedio specifico per le cicatrici 10

Il trattamento con un gel anticicatrici 11

Come agisce un gel anticicatrici 13

Come si curano le cicatrici 15

Imparare a convivere con la propria cicatrice 17

Ulteriori informazioni? 18

Contractubex Gel: Indicazioni terapeutiche 19

Indice

3

Con una superficie che varia da 1,5 a 2 metri quadri,la pelle rappresenta lorgano pi grande del corpoumano. Questa descrizione molto obiettiva rifletteper soltanto in parte limportanza della pelle perluomo.

Attraverso la pelle percepiamo gli stimoli come adesempio il freddo. A contatto con il freddo, la pellereagisce visibilmente: i peli sidrizzano e si ha la cosiddettapelle doca. Quando fa caldola nostra pelle traspira. Quandoci emozioniamo arrossiamo. Lospavento ci fa impallidire. Lapelle avverte e rivela in diversimodi il nostro stato danimo, percui spesso ci riesce difficile nas-condere i sentimenti che provia-mo.

Esiste una forte interazione tra lanostra pelle e la nostra psiche,come lo provano anche alcuneespressioni del linguaggiocomune, quali per esempionon sentirsi bene nella propriapelle oppure i nervi a fior dipelle.

Una pelle sana, soda e compatta da sempre sim-bolo di giovinezza e bellezza.

Una pelle in buona salute ci d pi sicurezza.

La nostra pelle lo specchio delnostro stato danimo, del nostrobenessere e della nostra bellezza

4

Ma cosa accade quando, a causa di un brutto inci-dente, la pelle viene lesa in modo cos grave dalasciare una cicatrice indelebile?

Una cicatrice, magari ben visibile, sul volto o unacicatrice che limita i movimenti?

Una cicatrice suscita spesso profonda angoscia esegna profondamente anche la psiche.

Si fa fatica ad accettare questo cambiamento repen-tino del proprio aspetto estetico; improvvisamente cisi sente insicuri e si cerca di nascondere per quantopossibile la zona sfregiata.

Una cicatrice particolarmente evidente pu portarein alcuni casi lindividuo allisolamento, ad evitare diproposito le relazioni sociali e il contatto con lagente.

Non dobbiamo assolutamente permettere che unacicatrice diventi fonte di preoccupazioni e di pro-blemi.

La lettura di questo opuscolo Le permetter dimeglio comprendere i processi implicati nella forma-zione delle cicatrici, nonch di saperne di pi sullecure e sui trattamenti attualmente disponibili.

Ci auguriamo che queste poche pagine Laiutinoanche a convivere meglio con la Sua cicatrice e afargliela vedere in un'ottica pi positiva.

5

Quando la pelle subisce una lesione a causa di unevento traumatico, si forma una ferita. Le ferite pos-sono essere causate da agenti meccanici (ferite dataglio, da punta, da contusione, da morso), dal calore(ustioni da fiamma, da oggetti roventi o da liquidi bol-lenti) oppure da agenti chimici (ustioni dasostanza caustica).

In seguito ad una lesione cutanea, ilnostro organismo si attiva per riparare ildanno, innescando una cascata di eventibiochimici finalizzati a ristabilire una con-tinuit cutanea e a indurre la guarigione.

Mentre per gli organi interni possibileottenere una guarigione completa, per lelesioni cutanee, lorganismo solamentein grado di avviare un processo di ripara-zione. Questi processi riparativi consisto-no dapprima nel chiudere, con un coagu-lo di sangue (1), la fessura causata dal trauma lesi-vo e nel riempirla in un secondo momento dallinternocon del tessuto connettivo (2). Si forma cos unacicatrice.

Il tessuto cicatriziale differisce dal tessuto cutaneoadiacente sia per la funzione, sia per laspetto. Allinizio la cicatrice appare rossastra, quindi si schiaris-ce e rimane pi chiara rispetto alla pelle circostante.

A differenza del tessuto cutaneo normale, il tessutocicatriziale non contiene i follicoli piliferi e le ghiando-le sebacee e sudoripare.

La cicatrice la chiusura perfetta della ferita

1

2

6

Il tessuto cicatriziale contiene anche meno fibre ela-stiche (collagene): ecco perch pu andare incontronel tempo a retrazione e indurimento. In questo casola cicatrice retraente.

Il tessuto cicatriziale anche meno vascolarizzato emeno idratato.

Una ferita chirurgica ben suturata, con margini nettie spontaneamente riavvicinabili, guariscequasi sempre rapidamente e senza creareparticolari problemi. Alla fine del processodi cicatrizzazione rimane soltanto una sottileriga pallida, quasi invisibile.

Ma purtroppo non sempre cos. Quandola superficie lesionata ampia e i marginidella ferita sono frastagliati con perdita disostanza cutanea, il processo di riparazionediventa pi lungo e pi complesso. La feritarichiede pi tempo per guarire. Anche inquesti casi il tessuto connettivo va a riempi-re lo spazio compreso tra i margini dellaferita. Al termine del processo di riparazione

rimane spesso una cicatrice larga, ben visibile etalvolta poco accettabile esteticamente.

Alcune cicatrici, inoltre, causano problemi durante ilprocesso riparativo, o una volta terminato questulti-mo: la cicatrice non si chiude in modo corretto, siispessisce, diventa dura e la pelle tende a tirare.

Le cicatrici che si trovano vicino a unarticolazionepossono premere e ostacolare i movimenti.

17

Fra i vari tipi di cicatrici che cre-ano problemi si annoverano:

la cicatrice atrofica

la piaga guarisce male. Laformazione di nuove fibreconnettivali scarsa. Si formauna cicatrice infossata che pi bassa rispetto al livellodellepidermide.

la cicatrice ipertrofica

si forma poco dopo la rimarginazione della ferita oanche durante il processo stesso di riparazione.Nella cicatrice ipertrofica, il tessuto connettivale siforma in grande quantit rimanendo poi semprerilevato rispetto alla cute circostante, ma limitatoentro i confini della ferita origi-nale. Le cicatrici ipertrofichesi formano soprattutto quandonon si osserva il dovuto riposo,quando la medicazione non adeguata o in seguito ad unainfezione locale.

I diversi tipi di cicatrici

8

il cheloide

compare tardivamente, quando il processo diguarigione della ferita terminato, ed il risul-tato di una eccessiva produzione di fibre collagene. Il cheloide cresce oltre i limiti della ferita stessa,con propaggini simili a chele, invadendo il tessutocutaneo sano. Sono maggiormente colpiti da che-loidi gli adolescenti e le persone giovani, soprattut-to di sesso femminile. Le parti del corpo pi sog-gette a cheloidi sono quelle dove la pelle pitesa.

Spesso vi una predisposizioneereditaria alla formazione dicicatrici cheloidee. Lincidenzadi cheloidi , inoltre, dieci voltemaggiore nella razza nera ri-spetto a quella bianca.

9

Sono attualmente disponibili diverse possibilit ditrattamento. Tra i presidi terapeutici pi accreditati siannoverano le infiltrazioni intralesionali di corticoste-roidi e lescissione chirurgica del tessuto cicatrizialeanomalo. Il successo per non assicurato e spessosi assiste a recidiva peggiore del cheloide. La radio-terapia (terapia con raggi X) e la criochirurgia (tratta-mento con azoto liquido) rappresentano ulterioriopzioni terapeutiche. La criochirurgia spesso moltodolorosa.

Tutti i trattamenti devono essere integrati con lappli-cazione locale di speciali gel o creme.

Chieda coniglio al Suo medico per sapere qualeterapia sia la pi idonea nel Suo caso, in quantoquesti conosce la Sua storia clinica e il Suo quadroclinico.

In molti casi, lassociazione di un trattamento con-venzionale e di un gel speciale anticicatrici (p. es.Contractubex) ha influito positivamente sul processodi guarigione.

Quanto prima si inizia a curare il tessuto cicatrizialeal fine di mantenerlo morbido ed elastico, tanto mag-giore sar la probabilit di ottenere una cicatriceliscia, funzionale, elastica, resistente ed estetica-mente accettabile.

Le cicatrici non devono diventare un problema

10

Contractubex si affermato da anni in tutto il mondoper la sua comprovata efficacia nel trattamento localedelle cicatrici visibili che limitano i movimenti. Il gel indicato sia per il trattamento delle cicatrici di vec-chia data, sia a scopo preventivo per la cura dellecicatrici neoformate, secondarie ad incidenti, ustioni(da calore o da sostanza caustica), vaccinazioni,acne e interventi chirurgici di qualsiasi genere.

Il trattamento esige da parte del paziente una buonadose di costanza, persistenza e collaborazione. Unacicatrice non si sviluppa rapidamente, bens impiegadel tempo e richiede, di conseguenza, un trattamentocostante e durevole.

Il processo di cicatrizzazione pu durare fino ad unanno nelladulto, e fino a quattro anni nel bambino.

La pazienza e la costanza del paziente sono premia-te dai risultati positivi per quanto riguarda laspettoestetico e funzionale (mobilit). In certi casi, lappli-cazione del gel consente persino di evitare gli inter-venti chirurgici correttivi e i trapianti.

Contractubex il rimedio specifico per le cicatrici

11

Il trattamento deve essere iniziato il pi presto possi-bile per favorire la cicatrizzazione.

Lapplicazione del gel pu iniziare gi pochi giornidopo la chiusura della ferita, dopo otto o dieci giornidallintervento chirurgico o una volta rimossi i punti disutura.

Prima di applicare il gel occorre inumidire legger-mente la pelle, in modo da assicurare un assorbi-mento ottimal

Recommended

View more >