sistemi multimediali aa 2004/05 - homes.di.unimi. alberti/mm05/lucidi/1_artefatti.pdf ·...

Click here to load reader

Post on 21-Feb-2019

215 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

Sistemi multimediali AA 2004/05

Gli artefatti 1

Gli artefattioggetti di ogni giorno

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

2

Artefatto

Qualsiasi oggetto artificiale: da uno strumento a un programma. Ad esempio un martello, un interrutore, un sito

internet

la diversit artefattuale una delle espressioni pi alte della umana esistenza. Basalla

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

3

Arte fatto fatto ad arte o fatto con arte

arte in senso lato: capacit di produrre secondo un complesso di regole o di esperienze conoscitive e tecniche

va disegnato rappresentare in astratto con figure o

immaginare con il pensiero

e progettato ideare e proporre un modo per attuarlo

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

4

Evoluzione degli artefattiNascono da una esigenza Hanno una storia di

evoluzione per adattamento.

BB ibliografia

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

5

Artefatti materiali, simbolici, digitali

Artefatti materiali oggetti fisici che popolano il nostro spazio fisico

trasformandolo in un luogo in cui si compiono funzioni

Artefatti simbolici realizzati dalluomo ma privi di natura fisica: un racconto,

una legge, una istituzione strutturano le relazioni e hanno un uso comunicativo

Artefatti digitali hanno una componente materiale, i circuiti, ed una

simbolica, il software caratteristiche di dinamicit ed evocano mondi metaforici

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

6

Artefatti digitali

Anche i multimedia sono artefatti, spesso con un particolare intento comunicativo.

Come tutti gli artefatti hanno una concezione, un disegno, una realizzazione e ... una evoluzione.

Levoluzione dellartefatto implica anche una evoluzione nel suo uso e in chi lo usa.

BB ibliografia

Sistemi multimediali AA 2004/05

Gli artefatti 2

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

7

Evoluzione del software

Il software, artefatto evolutivo per eccellenza: non esistono limitazioni materiali alle

modifiche le modifiche non richiedono cambiamenti agli

impianti produttivi la versione modificata pu essere distribuita

in rete immediatamente, a costo praticamente nullo

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

8

Gli artefatti Schema ontologico del design

Utente CompitoUtensile o artefatto

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

9

Gli artefatti Schema ontologico del design

Utente, utensile, compito:Come conciliare tre ambiti tanto eterogenei?

Tramite linterfaccia

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

10

Gli artefatti Schema ontologico del design

utente: barbiere compito: tagliare i capelli

utensile: forbice

Interfaccia:le prese

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

11

Gli artefatti Schema ontologico del design

utente: impiegata compito: scrivere

utensile: editor sw

interfaccia delprogramma

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

12

Gli artefatti Schema ontologico del design

utente: giornalista compito: dare una notizia

utensile: telegiornale

interfaccia: modalit del TG

Sistemi multimediali AA 2004/05

Gli artefatti 3

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

13

Gli artefatti

Linterfaccia trasforma gli oggetti in prodotti.

Linterfaccia trasforma la semplice esistenza fisica in disponibilit.

Gui Bonsiepe

BB ibliografiaProf. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

14

Gli artefatti

Due esempi

Puntina da disegno

Forbice

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

15

Gli artefatti

Linterfaccia stabilisce la linea di demarcazione tra designe ingegneria. Essa appartiene al dominio del design.

Il designer, diversamente da un ingegnere, si concentra suifenomeni delluso e della funzionalit duso.

Il design ha il compito di abbinare gli artefatti al corpoumano (inteso come insieme di facolt fisiche, percettive, motorie ecc.) ossia di attuare labbinamento strutturale.

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

16

Il disegno degli artefatti Gli oggetti ben progettati sono facili da usare

e da comprendere Contengono indizi visibili del loro funzionamento

Principi fondamentali del buon design La visibilit Le parti giuste devono essere visibili e trasmettere

il messaggio giusto (mapping) E dare risultati visibili alle operazioni (feed-back o

retroazione) Fornire un corretto modello concettuale

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

17

Esempio: le porte

Le porte si devono aprire e chiudere Un buon disegno deve rendere visibile in che

direzione si muove e su che lato devo agire per farla muovere

Un design naturale evidenzia dove sono i cardini e dove appoggiare la mano per spingere o tirare

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

18

Tirare o spingere?

Sistemi multimediali AA 2004/05

Gli artefatti 4

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

19

Principi del design: visibilit Dare visibilit allo stato del sistema e alle

possibili azioni alternative

Rendere espliciti e naturali inviti e vincoli di uso: veri e propri indizi duso. Laffordance, le propriet reali o percepite degli

oggetti: il loro valore duso

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

20

Affordance Psicologia dei materiali e degli oggetti

Le propriet fondamentali che determinano come si pu usare loggetto in questione

Una sedia per sedersi, Un tavolo per sostenere

D forti suggerimenti sulle funzionalit

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

21

Invito ad abbassare o alzare

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

22

Invito ad azionare la leva

Invito ad aprire le lame inserendo le dita nei fori

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

23

Invito alla rotazion

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

24

Invito alla rotazione

Sistemi multimediali AA 2004/05

Gli artefatti 5

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

25

ma anche ad appendere

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

26

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

27

Principi del design: mapping Fornire un mapping naturale per rendere

visibili il rapporto tra azione e risultato, comando e effetto

Organizzare le correlazioni logico-spazialitra quello che si vuole e quello che si pu fare. Un mapping naturale sfrutta analogie fisiche o

modelli noti

Dare feed-backProf. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

28

Mapping Fornisce la relazione tra quello che si vuole

fare e quello che si pu fare Il volante ha un mapping molto naturale, girato in

senso orario fa spostare a destra Un mapping naturale sfrutta analogie fisiche

o modelli culturali noti Spesso si usa una analogia spaziale

Mapping infelici sono la fonte della frustrazione quotidiana con gli oggetti

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

29

Mapping non naturale

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

30

Come si spegne?

Sistemi multimediali AA 2004/05

Gli artefatti 6

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

31 Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

32

Mapping naturale chiaro

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

33 Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

34

Qual la corrispondenza tra interruttore e punto luce?

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

35

Quali bottoni?

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

36

Principi del design: feed-back

Fornire feed-back immediato quando si esegue un azione Per far sapere allutente quale azione ha effettivamente

eseguito e quale risultato ha ottenuto

La mancanza di feedback crea difficolt quando la connessione lenta e continuiamo a digitare tasti

perch non ne vediamo leffetto con conseguenze disastrose rimaniamo nellimpressione che nulla sia successo

Sistemi multimediali AA 2004/05

Gli artefatti 7

Prof. M.A. AlbertiAA 2004/05

Sistemi multimedialiGli artefatti

37

Principi del design: modello concettuale

Contri

View more