Cani, gatti & Co

Download Cani, gatti & Co

Post on 27-Nov-2015

33 views

Category:

Documents

2 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Cura salute e diritti dei nostri animali

TRANSCRIPT

<ul><li><p>Anno</p><p> XXX</p><p>VII - </p><p>Altro</p><p>cons</p><p>umo: </p><p>via Va</p><p>lassin</p><p>a 22, </p><p>2015</p><p>9 M</p><p>ilano</p><p> - Po</p><p>ste Ita</p><p>liane</p><p> s.p.a</p><p>. - S</p><p>pediz</p><p>ione i</p><p>n a.p.</p><p>- D.L.</p><p> 353</p><p>/200</p><p>3 (co</p><p>nv. in</p><p> L. 2</p><p>7/02</p><p>/200</p><p>4 n</p><p> 46)</p><p> art. 1</p><p>, com</p><p>ma 1</p><p>, DCB</p><p> - M</p><p>I</p><p>Supplemento n. 2 - di Altroconsumo n. 248 - maggio 2011</p><p>Cura, salute e dirittidei nostri amici animali</p><p>Cani, gatti &amp; Co.</p></li><li><p>Cani, gatti &amp; Co.2 Cani, gatti &amp; Co.2</p><p>Gli animali ci riempiono la casa, le giornate, la vita. Sono affettuosi ma anche bisogno-si di molte cure. Vanno tratta-ti con rispetto ma dobbiamo anche fare in modo che il loro comportamento sia rispetto-so dei diritti altrui.Ecco una guida pensata per chi ha deciso di accogliere in famiglia un animale domesti-co, ricca di indicazioni, consi-gli e qualche astuzia per cre-scerli sani e sereni.Troverete suggerimenti sul-</p><p>Un nuovo amico in famigliaPrima di decidereCome scegliere</p><p>Igiene e cura quotidiana Cani e gattiGli altri amici delluomo</p><p>Una buona alimentazione Fido e micioGli altri piccoli amici</p><p>Prevenzione e salute Le vaccinazioniLe malattie pi comuni</p><p>Diritti degli animali,doveri dei padroni Conoscere le regoleIn viaggio insieme</p><p>4</p><p>8</p><p>14</p><p>20</p><p>26</p><p>SommarioVivere bene con i nostri amici</p><p>Altroconsumo Nuove Edizioni SrlSede legale, direzione, redazione e amministrazione: via Valassina, 22 - 20159 MilanoReg. Trib. Milano N. 116 del 8/3/1985Copyright Altroconsumo n. 291252 del 30/6/1987</p><p>Direttore responsabile: Rosanna Massarenti</p><p>Risparmiare si pu</p><p>Come contattarci: telefono 02.66.89.01www.altroconsumo.it</p><p>Vai su www.altroconsumo.it e trova in pochi clic:</p><p> la tariffa dellelettricit pi vantaggiosa il conto corrente che ti costa meno la tariffa Rc auto giusta per te il mutuo pi adatto a te la tariffa telefonica pi conveniente il farmaco meno costoso</p><p>Scopri tutti i vantaggi su www.altroconsumo.it</p><p>ligiene, la salute, lalimenta-zione e le regole per viaggiare e vivere in comunit. Quando si decide di aprire la porta di casa a un animale do-mestico la scelta molto am-pia. Limportante che sia ponderata, perch questi pic-coli amici possono dare tanto, ma hanno anche bisogno di ricevere cura, rispetto e un trattamento adeguato alla loro specie e razza. Siamo felici di accompagnarvi in questa nuo-va avventura. </p></li><li><p>Cani, gatti &amp; Co. 5</p><p>Un nuovo amico in famiglia</p><p>A seconda della razza,il cane avr esigenze </p><p>diverse: bisogna valutare se si sar in grado di </p><p>soddisfarle</p><p>Prima di decidereSecondo il Rapporto Italia 2011 dellEurispes, il 40% degli italia-ni ha in casa un animale dome-stico. La maggior parte dei pa-droni spende circa 100 euro al mese per il mantenimento del proprio animale e circa altri 100 allanno per la sua salute.</p><p>Valutare limpegnoLa scelta non dovrebbe mai es-sere frutto di una decisione im-provvisata o, peggio ancora, di un capriccio, perch c il rischio di cambiare idea in un secondo mo-mento, quando lanimale fa ormai parte della famiglia. Le conse-guenze cui spesso si assiste in questi casi sono labbandono, la collocazione dellanimale al cani-le, i maltrattamenti. In generale un gatto tollera mol-to meglio lo stare in casa tutto il giorno rispetto a un cane, che ha necessit di essere portato a </p><p>spasso, anche quando piove, ne-vica, ecc. Qualsiasi animale entri a far parte della famiglia, state pur certi che ne condizioner ine-vitabilmente le abitudini: week-end fuori porta e vacanze estive do-vranno prevedere di poterlo por-tare con s o di lasciarlo a perso-ne fidate o a una pensione. Siete disposti ad apportare dei cambia-menti alla vostra routine?</p><p>Pensare al suo benessereIl concetto di benessere animale riconducibile alle cosiddette cinque libert di cui lanimale deve godere: libert dalla fame e dalla sete; libert dal disagio termico e fisico; libert dal dolore e dalle malattie; libert dalla paura e dallo </p><p>Il buon allevamento Le razze allevate non sono pi di due o tre. Lallevatore permette di vedere gli animali. I box sono ampi e puliti, meglio se in spazi aperti. Si possono visionare i pedigree dei genitori dellanimale che si </p><p>intende acquistare. Il cucciolo viene affidato dopo 60 giorni det, gi sverminato e </p><p> sottoposto ad almeno una somministrazione di vaccino, docu-mentata sul libretto sanitario. </p><p> Vengono forniti i referti degli eventuali esami eseguiti sui genito-ri per testimoniare lesenzione da patologie.</p><p> Il cucciolo gi stato identificato con microchip iniettato sotto pelle e iscritto allanagrafe canina regionale.</p><p>4</p><p>stress (per esempio situazioni e trattamenti che evitino sofferen-ze e inutili stati di eccitazione o agitazione); libert di riprodurre i propri </p><p>modelli comportamentali natura-li (per esempio avendo a disposi-zione spazio sufficiente).</p><p>Gli animali domestici ci fanno compagnia, crescono insieme ai nostri figli, ci danno affetto e tenerezza. In questo capitolo ci occupiamo dellaccoglienza da riservare al nuovo amico quando arriva in famiglia. Come sceglierlo, qua-li accorgimenti vanno adottati per farlo sentire subito a casa e quali cure dobbiamo prestargli per garantire il suo benessere. </p><p>Cani, gatti &amp; Co.</p></li><li><p>Cani, gatti &amp; Co.6 Cani, gatti &amp; Co. 7</p><p>grado di soddisfarle. La nostra casa abbastanza grande? C un giardino? Quanto tempo avre-mo a disposizione per le passeg-giate con Fido? Il Border Collie, per esempio, un cane di media taglia, molto intelligente e simpatico che ha bisogno di unintensa attivit fisi-ca quotidiana e che mal si adatta a una vita in appartamento. Il Bovaro del bernese o il Terranova da cuccioli sono magnifici orsac-chiotti che per crescono al un ritmo di circa 2-3 kg alla settima-na, raggiungendo da adulti pesi tra i 50 e i 70 kg. Pensateci se vi-vete in un monolocale. </p><p>Il cuccioloNon dovrebbe essere staccato dalla madre prima dei due mesi det, ma preferibile che siano tre. la mamma che insegna al cucciolo a non mordere con ec-cessiva foga, allontanandolo quan-do si attacca alle mammelle per prendere il latte ma con i denti da latte le procura dolore. Un cucciolo appena portato in casa si sentir disorientato: oppor-tuno avere almeno uno o due giorni di tempo per seguirlo ade-guatamente mentre impara a conoscere il nuovo ambiente e prende confidenza con gli spazi e le persone con cui dovr vivere.Fino a che il suo sistema immuni-tario non sar completamente svi-luppato e stimolato a riconoscere </p><p>Negozio o canile? Innanzitutto occorre riflettere bene sullop-</p><p>portunit di scegliere un cucciolo piuttosto che adottare una cane gi adulto da un cani-le: in entrambi i casi ci sono pro e contro. </p><p> Un cucciolo richiede molta pazienza e impe-gno per educarlo, soprattutto nei primi mesi. </p><p> Un cane adulto adottato al canile pro-babilmente gi educato a non sporcare in casa ed in grado di offrire grande affet-to proprio come un cucciolo, ma porter con s anche il proprio passato e le proprie esperienze e abitudini. </p><p> Se ci si orienta verso lacquisto di un cane di razza fondamentale informarsi bene sulle caratteristiche della razza che si scelta e non farsi condizionare dalle mode che, pur-troppo, periodicamente insorgono sullonda di una pubblicit televisiva o di altri fattori di questo genere.</p><p>Animali e bambiniPer quanto possa essere consi-derato costruttivo far crescere un bambino con un animale, ci si deve ricordare che egli non in grado di occuparsene adeguatamente. Spesso si adotta un cucciolo per soddisfare un desiderio del picco-lo di casa senza tenere nella giu-sta considerazione le cure di cui poi lanimale avr bisogno. Regalare un cane a un bambino pu essere un buon modo per re-sponsabilizzarlo, ma limpegno di prendersene cura ricade in realt sugli adulti di casa. </p><p>Come scegliereLa decisione sul cane da portare a casa presenta molte variabili: et, razza, stazza. A seconda del-la scelta cambia il tipo di impegno che ci verr richiesto per pren-dercene cura.</p><p>La casa adattaUn cane di razza un cane con un particolare standard fisico ma so-prattutto caratteriale: ci significa che occorre conoscere bene le esigenze della razza scelta e va-lutare obiettivamente se si in </p><p>e combattere le principali malattie, necessario limitare al massimo il contatto con gli altri cani.</p><p>La frequenza dei pastiUna volta portato a casa, un cuc-ciolo di cane di circa due mesi det deve mangiare almeno quattro-cinque volte al giorno fino ai quat-tro-cinque mesi, poi si potr pas-sare a tre pasti al giorno fino ai sei-sette mesi, e infine almeno due volte al giorno da allora in poi. invece assolutamente sconsiglia-ta ununica pappa quotidiana, che comporterebbe intervalli troppo prolungati tra un pasto e laltro, con possibile comparsa di distur-bi della digestione.</p></li><li><p>Cani, gatti &amp; Co.8 Cani, gatti &amp; Co. 9</p><p>Igiene e cura quotidiana</p><p>Cani e gattiCurare ligiene dei nostri amici animali non richiede un impegno particolarmente gravoso, lim-portante evitare gli eccessi. Il gatto, pi indipendente, ha bi-sogno di meno attenzioni, il cane non va sottoposto a tosature frequenti.</p><p>Altrettanto importante lattivit fisica, che va associata alla pas-seggiata: almeno una volta al giorno il cane dovrebbe avere la possibilit di correre e giocare per circa unora, mentre le usci-te quotidiane non dovrebbero es-sere meno di tre al giorno.</p><p>Cura del peloIl pelo del cane agisce come uno strato isolante nei confronti del freddo e anche del caldo. Certe tosature a zero nel periodo esti-vo rappresentano uno stress note-vole, perch espongono lanimale al surriscaldamento.Se nel periodo estivo portate il cane sui prati, tenete presente che pu venire a contatto con ariste di gra-minacee, le cosiddette spighe. Queste si attaccano al pelo (spe-</p><p>I bisogni del cuccioloIl cucciolo tender a fare i suoi bisogni quasi sempre poco dopo aver mangiato. Allinizio potrete insegnargli a sporcare in bagno, premiandolo con un complimen-to e una carezza ogni volta che far i suoi bisogni nel luogo de-dicato e riprendendolo con un no secco, se lo cogliete in flagrante a farli altrove. Successivamente, gli insegnerete a sporcare fuori, sempre prediligendo la gratifica-zione al rimprovero.Questo allenamento non presenta particolari problemi per il gatto, che impara subito lutilizzo della propria cassetta igienica.</p><p>Attivit fisicaLa passeggiata igienica serve anche a favorire la socializzazio-ne. Una volta immunizzato verso le principali malattie, impor-tante portare il cane a contatto con altri cani e altre persone, soprattutto bambini, perch im-pari a relazionarsi con gli altri. </p><p>Meglio non lavare troppo spesso il cane per evitare che aumenti la produzione di sebo, ottenendo le etto contrario a quello sperato</p><p>Di cosa hanno bisogno per crescere sani e vivere felici insieme alla famiglia? In questo capitolo parliamo delle cure quotidiane da riservare a Fido e Micio e agli altri animali domestici, scelti tra i pi diffusi. Tosatura, bagno e prote-zione dai parassiti: vi diamo i consigli giusti.</p><p>Lotta ai parassiti</p><p> Esistono prodotti che vanno somministrati una volta al mese circa. Vengono appli-cati in un punto della cute e si distribuiscono su tutta la superficie corporea in un paio di giorni al massimo. </p><p> Poich si tratta di prodotti lipofili (cio che si legano ai grassi), evitate di applicarli da tre giorni prima a tre giorni dopo aver fatto il bagno al cane.</p><p> Seguite scrupolosamente le indicazioni in etichetta e applicate la giusta quantit di prodotto in base al peso dellanimale.</p><p> Non usate lantiparassitario su un animale malato: chiedete consiglio al veterinario. Non applicate un prodotto per cani su un gatto: potrebbe risultare tossico e in alcu-</p><p>ni casi anche fatale. Tenete i prodotti lontani dai bambini e indossate sempre i guanti quando li applica-</p><p>te. Non usate pi prodotti contemporaneamente (per esempio shampoo e collare).</p></li><li><p>Cani, gatti &amp; Co.10 Cani, gatti &amp; Co. 11</p><p>cialmente se lungo) e lo risalgo-no arrivando talvolta a perforare la cute o ad addentrarsi nel con-dotto uditivo o nelle cavit nasali. Ispezionate attentamente il vostro amico prima di tornare a casa per evitargli lacerazioni dolorose.</p><p>Limportanza del ruoloIn natura ogni cane in branco ha un suo ruolo, un suo dovere, che funzionale alla sopravvivenza. Listintivo e spiccato senso di ruo-lo per molte razze di cane dome-stico di primaria importanza. Privare un cane del suo ruolo pu portarlo alla frustrazione prima e alla nevrosi poi, con un conse-guente comportamento impreve-dibile, talvolta pericoloso.</p><p>Igiene senza eccessi Per i cani con pelo medio o lungo e per i gatti a pelo lungo ne-</p><p>cessaria una spazzolata quotidiana, per impedire che si formino fastidiosi nodi.</p><p> Il pelo del cane protetto da una secrezione grassa (il sebo) che viene rimosso dai detergenti come lo shampoo. Lavandoli troppo causerete un aumento della produzione di sebo che pu produr-re cattivo odore e rischiate di innescare un circolo vizioso che pu portare allo sviluppo di malattie dermatologiche.</p><p> Un bagno ogni mese o anche ogni due mesi con prodotti specifici per uso veterinario pi che sufficiente.</p><p> Salvo in caso di patologia, non opportuno provvedere a frequen-ti pulizie dellorecchio dei cani, soprattutto se appartengono a raz-ze con padiglioni auricolari lunghi come i cocker.</p><p>FurettiSono carnivori stretti che quindi vanno alimentati con mangimi specifici o, in caso di necessit, con mangimi per gatti. oppor-tuno acquistarli gi castrati sia per limitare o eliminare partico-lari odori, sia perch soprattutto le femmine, in caso di estri (pe-riodi riproduttivi) prolungati, pos-sono andare incontro a gravi fe-nomeni di anemia. </p><p>Conigli e cavie Il coniglio un lagomorfo (ha 4 denti incisivi superiori e 2 infe-riori), mentre la cavia (cavia pe-ruviana o porcellino dindia) un roditore. Sono animali molto sim-patici di cui esistono svariate razze. Lagomorfi e roditori sono erbivori e la loro alimentazione non pu prescindere da erba fre-sca e fieno. I mangimi disponibili in commer-cio per queste specie devono es-sere usati con molta parsimonia e si deve evitare in assoluto la somministrazione di cereali, per esempio il pane, e dolci, in primis il cioccolato. Anche la frutta non deve abbondare nella dieta del coniglio, mentre invece pu es-sere utilizzata senza problemi in quella delle cavie.Conigli e roditori possono essere lasciati liberi in casa ma solo sot-to attenta sorveglianza del proprie-tario, per evitare incidenti, special-mente con i cavi elettrici. </p><p>Lappagamento del dovere di ruo-lo gratifica il cane e lo rende pi sereno: si sente utile come sa-rebbe nel branco, sereno e ap-pagato ed quindi pi piacevole conviverci. Prima di scegliere un cane occorre essere consapevoli e informati sulle sue esigenze e valutare obiettivamente se si in grado di soddisfarle in termini di spazio e tempo da dedicargli. </p><p>Gli altri amici delluomoSono sempre pi presenti nelle nostre case furetti, conigli e cavie e poi tartarughe, pappagalli, ser-penti e altri rettili come iguana, camaleonti ecc. </p><p>Pappagalli, tartarughe &amp; co.Si tratta di animali cosiddetti esotici con caratteristiche com-pletamente diverse da cani e gatti, che andrebbero custoditi con grande cognizione delle loro caratteristiche fisiologiche e com-portamentali. In particolare i pappagalli sono animali comples...</p></li></ul>

Recommended

View more >