· web viewprocedura aggiunta opzioni nel test inizializzazione parametri delle opzioni tutte le...

8
Procedura aggiunta opzioni nel test 1. Inizializzazione parametri delle opzioni Tutte le variabili impostate nella finestra di opzioni della pagina del test vengono inviati alla classe del test nella fase di inizializzazione. I parametri passati al costruttore del test vanno ad inizializzare le relative variabili di impostazione del test. Le variabili che vanno dichiarate nell’header devono essere di tipo privato di modo che non siano accessibili al di fuori della classe. Esempio: 1. Nel file findialog.h: a. creare due chekbox per impostare il senso di rotazione.

Upload: hakhanh

Post on 16-Feb-2019

221 views

Category:

Documents


0 download

TRANSCRIPT

Procedura aggiunta opzioni nel test

1. Inizializzazione parametri delle opzioni

Tutte le variabili impostate nella finestra di opzioni della pagina del test vengono inviati alla classe

del test nella fase di inizializzazione. I parametri passati al costruttore del test vanno ad inizializzare

le relative variabili di impostazione del test. Le variabili che vanno dichiarate nell’header devono

essere di tipo privato di modo che non siano accessibili al di fuori della classe.

Esempio:

1. Nel file findialog.h:

a. creare due chekbox per impostare il senso di rotazione.

b. Creare un groupBox che contenga i due oggetti sopra ( non sarebbe obbligatorio, ma

risulta comodo per poi posizionarlo all’interno della pagina delle opzioni ).

2. Nel file del finddialog.cpp

a. Nella funzione createNewTestPage inizializzare i due oggetti creati precedentemente

b. Assegnare al layout di interesse il gruppo dei checkBox richiamando la funzione che lo

inizializza. Per ulteriori informazioni sulla gestione dei layout si rimanda ai tutorial delle

QT. Per questione di ordine nella finestra consiglio di utilizzare un gruppo per ogni

insieme di oggetti opzionali che vanno ad agire sulla stessa variabile e di assegnarli ad

un proprio layout verticale o orizzontale in funzione delle proprie preferenze e quindi

posizionare i vari layout in quello principale come da necessità. Importante è che i

pulsanti di start e stop siano sempre nella posizione in basso e centrale di modo da

mantenere una certa uniformità tra i vari test.

c. Definire la funzione che raggruppa gli oggetti relativi alle opzioni. Fate rifermento alla

funzione già implementata all’interno del corpo del file e commentata in quanto non

utilizzata: createRotationWiseGroup.

d. Assicurarsi che il layout contenete le opzioni venga inserito nel layout generale della

pagina delle opzioni.

e. Nella funzione newTestClicked creare una variabile locale per il controllo dello stato

della singola opzione.

f. Assegnare alla variabile il valore dell’opzione seleziona in accordo a quanto definito

nella classe del test.

g. Passare la variabile locale al costruttore del test.

3. Nel file del test.h

a. Dichiarare una variabile privata a cui assegnare il valore dell’opzione selezionata

4. Nel file del test.cpp:

a. Nel costruttore del test assegnare alla variabile dell’opzione della classe quello passato

dal file finddialog.cpp. sarà quindi possibile utilizzare la variabile all’interno del test.