fatto di sport 141

Download Fatto Di Sport 141

Post on 30-Jan-2016

17 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Settimanale Sportivo

TRANSCRIPT

  • Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008 del 28/02/2008

  • Che brividi al San PaoloNel monday night,il Napoli si giudica il primato in classifica battendo l' Inter per 2-1.La squadra di Sarri si portasubito in vantaggio al primo minuto di gioco con l' ennesimo gol di Higuain il quale,con una bellissima girata inarea di rigore,punisce Handanovic.L' Inter soffre per la grande intensit della squadra partenopea nelcentrocampo e sia Guarin che Medel,sembravano spaesati.Quasi alla fine della prima frazione di gioco,YutoNagatomo viene espulso per doppia ammonizione,lasciando la squadra di Mancini in dieci uomini.Nel secondotempo,i nerazzurri hanno incominciato a giocare con Ljajic e Perisc,uomini in pi per la squadra milanese.Lasquadra di Sarri,per,riesce a raddoppiare ancora con Higuain,il quale con una azione solitaria,sigla la suadoppietta personale.La squadra di Mancini non resta a guardare e Ljajic accorcia le distanze,facendo terminarecos,l' imbattibilit di Reina.Negli ultimi minuti,Jovetic prende il palo e,nell' azione successiva,Reina attua un veroe proprio miracolo su Miranda portando il Napoli al primo posto solitario in classifica e facendo continuare asognare i propri tifosi.

    Lorenzo Castaldo

  • Il punto sulla Serie A: la 14a giornata

    Vincenzo Vitale

    La 14 giornata si apre con la convincente vittoria del Milan nellanticipo serale. Il passaggio al 4-4-2 funziona e Niang regala show ai danni della Samp. Lex Genoa serve lassist per il vantaggio di Bonaventura e poi sigla una doppietta. I rossoneri chiudono i conti con Luiz Adriano. Notte fonda per Montella e la sua Samp, incapaci di reagire. Inutile il goal nel finale di Eder su rigore. Prima del Milan per erano scesi in campo Torino e Bologna. AllOlimpico dopo 3 risultati utili consecutivi si ferma la squadra di Donadoni, che cade sotto i colpi di Belotti e di Vives. Punti salvezza importanti quelli conquistati dal Frosinone nello scontro diretto contro il Verona. Agli ospiti costa cara lespulsione di Rafael al 19 per una gomitata rifilata a Paganini. Lestremo difensore regala un rigore che viene siglato da Ciofani, il quale sul finire del primo tempo sigla anche il 2-0. Nella ripresa Dionisi cala il tris, ma Viviani e Moras portano il Verona sul 3-2. Purtroppo lennesimo ko degli scaligeri costa la panchina a Mandorlini. Altri 5 reti anche al Bentegodi perch lUdinese affonda in trasferta il Chievo 3-2. Ad aprire le marcature Paloschi, poi i friulani ribaltano con un autorete di Frey e con il goal dellex Thereau. Il Chievo non molla e Inglese ristabilisce la parit, ma ci pensa nuovamente Thereau a chiudere definitivamente il match. Pomeriggio di domenica che regala anche altri 2 colpacci esterni. Il primo quello del Carpi al Marassi. Il Genoa inizia in salita perch al 6 Pavoletti rifila una gomitata a Romagnoli, ma riesce a chiudere il primo tempo in vantaggio con Figueiras. Nella ripresa Castori azzecca il cambio giusto: Borriello. Lex di turno infatti prima sigla il classico goal dellex, poi sfiora altre 2 reti e infine serve lassist vincente per Zaccardo. Laltra caduta interna che fa rumore quella della Roma. L Atalanta affonda i giallorossi, senza gioco e senzanima, con Gomez e Denis su rigore (con annessa espulsione di Maicon). Nel finale c tempo poi anche per altre 2 rossi per Stendardo e Grassi, entrambi per doppia ammonizione. Sconfitta anche per laltra romana che esce sconfitta dal Castellani di Empoli grazie alla reti di Tonelli. Continuano a sorprendere i toscani mentre per la Lazio la sesta sconfitta in sette trasferte e la quarta delle ultime cinque partite. A Roma quindi notte fonda. Con la vittoria al Barbera conferma di essere tornata la Juventus. La squadra di Allegri apre le marcature con Mandzukic, poi nel finale cala il tris con Sturaro e Zaza. Quarta vittoria consecutiva e 5posto in classifica. Passo indietro per il Palermo dopo l1-1 con la Lazio. Frena ancora la Fiorentina che, dopo il pari con lEmpoli, impatta 1-1 con il Sassuolo. Accade tutto nel primo tempo: a Borja Valero risponde Floccari. Al Mapei Stadium sono cadute Napoli, Juve e Lazio e la viola deve accontentarsi del punticino. Lattenzione di giornata tutta per il Monday night Napoli-Inter. Al San Paolo gli azzurri con la doppietta del solito pipita ottengono 3 punti fondamentali balzando al primo posto in classifica. LInter gioca il secondo tempo in 10 (doppio giallo a Nagatomo), accorcia con Ljajic, ma nel finale il pareggio sfuma a causa di 2 legni colpiti da Jovetic e da Miranda.

  • Settimana triste per il calcio italiano anche se per adesso sono solo voci di corridoio. Il diretto interessato ha dichiarato: Ho letto molte cose in settimana, ma la verit la conosce solo il presidente. Stiamo parlando di Antonio Toto Di Natale. Uno dei migliori attaccanti italiani degli ultimi anni sembra davvero pronto ad appendere gli scarpini al chiodo. Il 38enne, complice i molti infortuni, non pi in grado di sopportare i ritmi di un campionato cos lungo, e invece di fare fortune allestero, preferisce rimanere nella sua amata Udine, e in futuro, cosa molto probabile, avr un ruolo da dirigente con i friuliani. Gol pazzesche e giocate fenomenali, chi ama il calcio non pu non apprezzare il giocatore e luomo che Antonio Di Natale. Testa bassa, lavoro e tanta umilt per il capitano dei bianconeri, che riuscito a portare lUdinese fino alle porte della Champions. Sono 208 i gol in Serie A, ma il napoletano sembra voler lasciare il calcio gi per dicembre e quindi non riuscir a raggiungere Meazza a 216. Unaltra bandiera lascia il calcio italiano, e adesso sembra davvero finita unepoca per il nostro campionato

    R.Agnello

  • Litalia avanza nella corsa al terzo posto: riconquisterebbe la quarta squadra in champions nel 2017-18Avanti tutta, ma a piccoli passi. Le vittorie di Juve, Lazio e Napoli in Europa, insieme al pari conquistato

    dalla Fiorentina a Basilea, nel quinto turno europeo stagionale sono un altro piccolo passo nellassalto alterzo posto del Ranking Uefa. Il posto ambito dallItalia adesso occupato dallInghilterra, alle spalle diSpagna e Germania, dista solo 2.8 punti: il sorpasso realizzabile. I punti conquistati vanno divisi per ilnumero di squadre inizialmente qualificate in Europa, 8 per lInghilterra e 6 per lItalia, ecco perch anchesei britannici hanno fatto meglio in questultimo turno vedono comunque il tricolore avanzare.Raggiungere il terzo posto nel Ranking significa riconquistare la quarta squadra in Champions, per questoper, se il sorpasso dovesse realizzarsi a fine stagione, bisogner attendere la stagione 2017-18.Un tempo lEuropa League era snobbata dalle squadre italiane, oggi invece risulta essere uno dei punticardine da dove far passare la risalita italiana. Che ci sia da lezione.

    Gianluca Castellano

  • IL PUNTO SULLA LEGA PRO

    LEGA PRO GIRONE A 13^ GIORNATA: 29/11 Albinoleffe Renate 1-0, Alessandria - Giana Erminio 1-0, Cittadella - Reggiana 2-1, Cuneo - Lumezzane 2-0, Feralpisalo' Pordenone 2-1, Pavia - Mantova 2-2, Pro Patria - Padova 0-0, Pro Piacenza - Bassano 1-1, Sudtirol Cremonese 1-1.

    CLASSIFICA: Cittadella 26 punti; Alessandria, Feralpisalo' 24; Pavia 22; Bassano, Cremonese 21; Sudtirol, Reggiana 20; Cuneo, Pordenone 19; Giana Erminio 17; Pro Piacenza, Padova 15; Lumezzane, Mantova 13; Albinoleffe 11; Renate 9; Pro Patria 3.

    LEGA PRO GIRONE B 13^ GIORNATA: 29/11 Ancona - Pontedera 1-1, Arezzo - Lupa Roma 1-1, Carrarese -Pistoiese 2-0,L'Aquila - Prato 2-0, Pisa - Lucchese 2-1, Santarcangelo - Spal 0-2, Savona - Rimini 0-0, Teramo - Siena 2-1, Tuttocuoio - Maceratese 2-1.

    CLASSIFICA: Spal 29 punti; Maceratese 25; Pisa 24; Ancona 22; Carrarese 21; Tuttocuoio 20; Pontedera 18; L'Aquila, Siena 17; Prato 16; Rimini 15; Arezzo 14; Santarcangelo, Teramo 12; Pistoiese, Lucchese 11; Lupa Roma 6; Savona 2. L'Aquila, Pisa 1 punto di penalizzazione, Teramo 6 punti di penalizzazione, Savona 11 punti di penalizzazione.

    LEGA PRO GIRONE C 13^ GIORNATA: 29/11 Akragas Lecce 1-3, Benevento Cosenza 0-0, Fidelis Andria Martina Franca 2-0, Lupa Castelli Catania 1-2, Melfi Matera 2-2, Messina Juve Stabia 0-0, Monopoli Ischia 2-0, Paganese Catanzaro 1-2.

    CLASSIFICA: Casertana 27 punti; Lecce 22; Cosenza, Messina 21; Benevento 20; Foggia 19; Fidelis Andria 18; Monopoli, Catanzaro 17; Paganese 16; Juve Stabia, Akragas 15; Ischia, Matera 13; Catania 12; Melfi 10; Martina Franca 8, Lupa Ca.Romani 5. Benevento, Lupa Ca.Romani, Martina Franca, Paganese 1 punto di penalizzazione, Matera 2 punti di penalizzazione, Ischia 4 punti di penalizzazione, Catania 11 punti di penalizzazione.

    Alessandro Fusco

  • .Catello Carbone

    Esposito non se ne va. La societ blocca il trasferimento al Maddaloni: il capitano resta a Parete

    E stato il giallo del dopo gara tra Trilem Casavatore e Futsal Parete. Le lacrime negli spogliatoi, quella voglia di restare che combatte con la parola data ad un altro club. Parete o Maddaloni, la fascia di capitano, la maglia che per anni lo ha visto protagonista, o una nuova avventura? Fabio Esposito alla fine ha scelto di restare con il club di Mariniello e Maio: hanno parlato, lo hanno convinto e le due societ si sono chiarite. Nessuno dietrofront del calcettista, ma una volont precisa del suo club di appartenenza a non farlo andare via. In questa storia damore che continua molto probabilmente hanno influito anche gli ultimi due risultati con altrettante vittorie che hanno consegnato nuovo entusiasmo al gruppo. E il Maddaloni? Il team di Orefice, straordinario protagonista di questo girone dandata, deve trovare un centrale difensivo. Partito Terracciano, si diceva di un possibile addio anche di Fusco (destinazione Marian), ma a questo punto anche la sua cessione potrebbe essere bloccata.

    Foto di Catello Carbone