"il gioc-attore" tra palco e multimedialità

of 11 /11
Il “gioc-attore Tra palco e multimedial Su il sipario! www.giovannilacetera.i

Author: glacetera

Post on 16-Apr-2017

263 views

Category:

Documents


4 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Il gioc-attoreTra palco e multimedialitSu il sipario!www.giovannilacetera.it

  • Come si diventaattori?E un po come modificare unimmagine con photoshop non esiste un solo modowww.accademiasilviodamico.itwww.teatroazione.orgwww.teatro7.itCentro sperimentale di cinematografiawww.giovannilacetera.it

  • Qualcheterminewww.giovannilacetera.itSulla wikipedia sono spiegati molto bene!TragediaCommediaMusicalTeatro dellAssurdoCommedia dellArteTeatro CanzoneMerda!Merda!Merda!Mai vestirsi di viola!!Metateatro

  • www.giovannilacetera.itMetateatroMetacinema

  • www.giovannilacetera.itIl metodo StanislavskijIl metodo Stanislavskij pone alle basi dell'arte dell'attore il concetto dell'immedesimazione

    Il metodo opposto si deve allo studio dell'opera di Bertolt Brecht, che invece basa la tecnica recitativa sulle capacit di straniamentoRain Man (1988)

  • www.giovannilacetera.itLa recitazioneLa recitazione sia teatrale che cinematografica una delicata combinazione di meticolosa preparazione e spontaneit. Che differenza c' tra recitare a teatro o al cinema?

    C una differenza sostanziale: a teatro un attore si abitua ad entrare nellopera e nella sua parte in modo graduale, si fanno prove con tutta la compagnia, si legge il testo per giorni e giorni, mentre al cinema si procede per frammenti, per scene spesso in sequenze temporali sbagliate.

    La telecamera il corpo estraneo sempre presente e imparare a conoscerla e amarla la cosa fondamentale perch lei riesca a catturare ogni emozione che lattore riesce a trasmettere.

    A teatro esiste la quarta parete, il pubblico, ogni sera lattore scopre qualcosa in pi del personaggio.

    Al cinema il personaggio deve appartenere in maniera totale allattore gi dal primo ciak, ma il regista fermer per leternit uno sguardo piuttosto che un altro, lo imprimer sulla pellicola.

    A teatro lattore ogni sera dar una sfumatura diversa su una battuta o su unaltra, al cinema la scena che si decider di montare in sala montaggio, sar per sempre.

  • Ma fare teatro vuol direemozioneascoltoattenzioneazionesoprattutto GIOCARE!!tempocondivisionewww.giovannilacetera.it

  • La zatteraLa pallina invisibileAd Hyde Park si parla diwww.giovannilacetera.itTre mimi ciechi

  • Succedeva sempre che a un certo punto uno alzava la testa... e la vedeva. una cosa difficile da capire. Voglio dire... Ci stavamo in pi di mille, su quella nave, tra ricconi in viaggio, e emigranti, e gente strana, e noi... Eppure c'era sempre uno, uno solo, uno che per primo... la vedeva. Magari era l che stava mangiando, o passeggiando, semplicemente, sul ponte... magari era l che si stava aggiustando i pantaloni... alzava la testa un attimo, buttava un occhio verso il mare... e la vedeva.

    Allora si inchiodava, l dov'era, gli partiva il cuore a mille, e, sempre, tutte le maledette volte, giuro, sempre, si girava verso di noi, verso la nave, verso tutti, e gridava (piano e lentamente): l'America. Poi rimaneva l, immobile come se avesse dovuto entrare in una fotografia, con la faccia di uno che l'aveva fatta lui l'America.

    www.giovannilacetera.it

  • Attoreimprenditore di se stessowww.giovannilacetera.it La scuolaprima agenzia

    Le agenzie (diffidate da chi vi chiede soldi)

    Portali dedicati al casting (rb casting)

    Passaparola

    Utilizziamo la multimedialit! (il blog, il canale youtube, profilo facebook)

  • www.giovannilacetera.itGrazie a tutti!!