professore ordinario di sistemi giuridici ?· scienze giuridiche. modulo di insegnamento: sistemi...

Download Professore ordinario di Sistemi giuridici ?· scienze giuridiche. Modulo di insegnamento: Sistemi giuridici…

Post on 18-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

CurriCulum Vitaedi

Gabriella autorino

Professore ordinario diSistemi giuridici comparati

Direttore del Dipartimento diDiritto dei Rapporti Civili ed Economici

Facolt di GiurisprudenzaUniversit degli Studi di Salerno

Gabriella Elvira Autorino nasce a Torremaggiore (FG) il 31 ottobre 1949

Nel 1971 si laurea in Giurisprudenza presso lUniversit di Camerino col massimo dei voti, lode e plauso della commis-sione. Sin dal lavoro di tesi, incentrato sul delicato e complesso profilo della tutela della persona in occasione della crisi della famiglia, allinterno delle pi importanti esperienze di civil law (Francia, Italia, Germania), dimostra una particolare sensibilit nello studio del diritto comparato, mai disgiunto da unapprofondita conoscenza del diritto interno. La ricca e variegata produzione scientifica successiva, in tal senso, da conferma di una compiuta sintesi tra suggestioni ed intuizioni comparatistiche ed istanze dellordinamento dorigine.

Lanno 1974 segna il formale inizio della sua attivit accademica, con il conseguimento dellidoneit al concorso per assistente alla cattedra di Istituzioni di Diritto Privato, indetto dalla facolt di Giurisprudenza dellUniversit di Trieste. La cognizione di alcune lingue (francese, tedesco, spagnolo, inglese) e lattenzione al diritto straniero e co-munitario indirizzano la formazione della studiosa verso la comparazione giuridica. La ferma convinzione che soltanto il metodo comparatistico peut donner une vue complte, non compartimente, du phnomne juridique , in vero, al tal punto avvertita da indirizzare i futuri esiti della carriera uni-versitaria e da indurla, anni pi tardi, ad assumere lincarico di Coordinatore del Corso di Dottorato di ricerca istituito presso lUniversit di Salerno per lappunto intitolato alla Comparazione e diritto civile, che ha formato numerosi giovani studiosi in entrambe le discipline.

4

Borsista nel 1973, contrattista nel 1974 presso lUni-versit di Camerino, dal 15 giugno 1975 chiamata nella Facolt di Giurisprudenza della medesima universit come assistente ordinario di Diritto Privato Comparato. Negli stessi anni, inizia, altres, la sua produzione scientifica, che annovera, tra altre prime opere monografiche, il volume Divorzio e tutela della persona: lesperienza francese, italiana e tedesca, Napoli, 1981, pp. 331. Il testo pone le premesse per una rilettura in chiave personalistica dellordinamen-to giuridico, in ossequio al dettato costituzionale ed, in particolare, agli artt. 2, 29 e 30 Cost. La centralit della persona si impone a dispetto delle imperanti visioni di matrice patrimonialistica e viene (ri)scoperta in primis in relazione alle fattispecie del diritto di famiglia e, quindi, affermata quale principio di carattere generale alla luce del quale interpretare i singoli sistemi. La conclusione ritorna, con dovizia di riferimenti e richiami, inter alia, nellopera Comparazione e diritto civile: saggi, Napoli, 1987, di cui co-autrice con Pasquale Stanzione.

Il percorso si arricchisce di numerose esperienze alleste-ro, usufruendo di borse di studio, ad esempio del Ministero della Pubblica Istruzione, per lapprofondimento di lingue straniere e lo svolgimento di ricerche presso Istituti scientifici e Universit straniere. in questi anni che si data il soggiorno di studio presso il Max Planck Institut di Hamburg e Freiburg e nei quali intesse collaborazioni scientifiche e didattiche la portano, in qualit di relatore, in convegni internazionali (da ultimo, il Congreso internacional Hogar y relaciones patrimo-niale en la famiglia Madrid, 2007), di visiting professor o

5

ricercatore, a Parigi, Barcellona, Madrid, New York, Costarica, Venezuela, Germania, Ungheria e via enumerando.

La sua ricerca risulta quanto mai versatile ed articolata, spaziando dallinquadramento sistematico e metodologico generale allo studio di singole tematiche, quali, per citarne talune, la capacit, i rapporti personali e patrimoniali tra i coniugi, la filiazione, la responsabilit civile. La progressione nella carriera accademica riflette il perfezionarsi degli studi. Negli anni acc. 1978/79 e 1979/80 incaricata di Diritto di Famiglia presso la Scuola di Perfezionamento in Diritto Civile dellUniversit di Camerino. Dal novembre 1979 incaricata di Diritto Privato Comparato presso la Facolt di Giurisprudenza dellUniversit di Salerno. La produzione scientifica, a sua volta, vede la pubblicazione di saggi (allin-terno, ad esempio, dellopera Rapporti personali nella famiglia a cura di Pietro Perlingieri, Napoli, 1982) e di monografie, tra le quali, in particolare, Infermit mentale e tutela del disabile negli ordinamenti francese e spagnolo, Napoli, 1990, pp. 337. Ivi la studiosa approfondisce lo studio della capacit e della sua perdita, alla luce del diritto interno e comparato, giungendo ad esiti innovativi ed originali. Lidea che la misura di protezione debba riflettere le reali esigenze della persona incapacit, s da assumere carattere elastico e flessibile, viene, infatti, espressa per la prima volta nel panorama dottrinale italiano, e si pone quale monito al futuro legislatore che soltanto nel 2004, con la legge 9 gennaio 2004, n. 6, ne recepir le conclusioni in-troducendo listituto dellamministrazione di sostegno.

Intanto, prosegue la dedizione allinsegnamento. Ultimata lesperienza camerte, vince nel 1982 il concorso di professore

6

associato ed assume la cattedra di Diritto Privato Comparato presso la Facolt di Giurisprudenza di Salerno. Nel 1986 risul-ta vincitrice del concorso a professore ordinario ed chiamata, nel giugno del 1986, a ricoprire la cattedra di Diritto Privato Comparato presso la Facolt di Giurisprudenza di Salerno. Negli stessi anni, dal 1986 al 1990, svolge la funzione di supplente per linsegnamento di Diritto Privato Comparato presso il Corso di laurea in Scienze politiche. Dal 1989 ad oggi professore ordinario di Sistemi Giuridici Comparati presso la medesima Facolt di Giurisprudenza.

Al profilo didattico si aggiunge negli stessi anni quello organizzativo. Nel 1992 diventa coordinatore del dottorato di ricerca Comparazione e diritto civile presso lUniversit di Salerno, cui si aggiunge il corso di perfezionamento post lauream in Comparazione e diritto civile che si svolge presso la stessa Universit dal???? al????. Nel 2002 Direttore del Corso di perfezionamento in diritto di famiglia presso lIstituto Suor Orsola Benincasa di Salerno.

Dirige dal 2006 il Dipartimento di Diritto dei Rapporti Civili ed Economici nellEsperienza Giuridica Contemporanea.

membro dellAssociazione italiana di diritto comparato e della Socit de lgislation compare.

collaboratore scientifico della Rassegna di Diritto Civile; del Digesto IV, Discipline Privatistiche, di alcuni Commentari

7

e Trattati di diritto civile. Ha diretto, in particolare, il Trattato di diritto di famiglia, in 5 volumi, edito dalla Giappichelli.

Ha diretto e dirige ricerche finanziate dal CNR o dal Ministero dellUniversit, su argomenti di stretta attualit giu-ridica. Si pensi, da ultimo, alla ricerca co-finanziata in materia di Interessi protetti e class action, ovvero a quella in tema di Unificazione degli status filiationis e divieti di discriminazione nellesperienza comparata e in particolare in quella francese.

Ricca e variegata lattivit di organizzazione e partecipa-zione di numerosi Convegni nazionali e internazionali, specie su temi che concernono la tutela, sia in campo economico che nelle relazioni personali, della dignit e integrit della persona umana; nasce e si rafforza lattenzione verso le pro-blematiche legate al diritto di famiglia ed, in particolare, alla filiazione, nellottica di un superamento delle discriminazioni ancora esistenti tra le diverse forme ed, in particolare, tra la filiazione legittima e quella naturale. Ma alta resta sempre, altres, lattenzione ai profili relativi alla capacit e, a con-trario, alla disabilit fisica e psichica. Siffatti contenuti si ritrovano puntualmente nella sua produzione scientifica. Si citano ad esempio gli studi Diritto civile e situazioni esisten-ziali (co-autore Pasquale Stanzione), Torino, 1997, pp. 328); Amministrazione di sostegno: commento alla Legge 9 gennaio 2004, n.6, (co-autrice Virginia Zambrano), Milano, 2004, pp. 366. Riproduce la relazione svolta come rapporteur national al XVI Congresso Internazionale dellAssociazione di Diritto Comparato svoltosi a Brisbane nel 2002 il saggio Autonomia privata and family relationships, between legal and de facto situ-ations, pubblicato nella collana dei Quaderni del dipartimento

8

a cura di Pasquale Stanzione. Pu, altres ricordarsi, lopera monografica Diritto di famiglia, Torino, 1997, pp. 426, la cui seconda edizione viene pubblicata nel 2003, che pone le premesse per la successiva direzione scientifica di un Trattato teorico pratico di diritto di famiglia, in quattro volumi, edito dalla Giappichelli, cui nel 2007 viene aggiunge un quinto in ragione delle rilevanti novit legislative italiane e straniere (Pacs, Affidamento condiviso, Patto di famiglia, Negozio di de-stinazione, Cognome familiare). Lesperienza e la competenza nel settore sono suggellate a livello professionale dalla nomina, nel 2006, a Componente della Commissione governativa per lanalisi della normativa in materia di relazioni giuridiche familiari e per un pi giusto diritto di famiglia, istituita dal Ministro delle politiche per la famiglia, on. Rosy Bindi.

Sensibile al profilo delle pari opportunit, svolge attivit di consulenza scientifica in materia, come dimostra, a livello nazionale, la sua partecipazione, in qualit di relatore, al Convegno europeo Giornata europea delle donne avvocato (16-17 giugno 2006), organizzato dal Consiglio nazionale forense e dalla Commissione pari opportunit e, a livello provi

Recommended

View more >